Matteo Renzi e il pallino delle riforme: “Decido io non Ue, Bce o Troika”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Agosto 2014 19:15 | Ultimo aggiornamento: 10 Agosto 2014 19:35
Matteo Renzi al Financial Times: "Decido io le riforme, non Ue, Bce e Troika"

Foto Lapresse

NEW YORK – “Sono d’accordo con Draghi quando dice che l’Italia ha bisogno di fare le riforme ma come le faremo lo deciderò io, non la Troika, non la Bce, non la Commissione Europea”. Matteo Renzi, in un’intervista al Financial Times, sollecitato sul tema riforme, e sulla batosta dovuta ai dati del Pil italiano in calo dello 0,2%, spiega che ‘‘farò io stesso le riforme perchè l’Italia non ha bisogno di altri che spieghino cosa fare”.

Quindi Renzi spera che l’Italia si riprenda: ”Non ho intenzione di superare il tetto del 3%. Speriamo di aver una crescita migliore nella seconda metà e chiudere il 2014 con un deficit al 2,9%“. Si tratta di “una regola vecchia, ma è una questione di credibilità e reputazione per l’Italia anche se altri lo supereranno”.

Fuori dalla crisi e tasse giù. ”Porteremo l’Italia fuori dalla crisi: l’Italia ha un grande futuro, le finanze italiane sono sotto controllo e continueremo a ridurre le tasse. Faremo cose rivoluzionarie”, spiega Renzi.