Matteo Salvini: nessun limite al contante, ognuno è libero di pagare come e quanto gli pare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 giugno 2018 11:27 | Ultimo aggiornamento: 13 giugno 2018 11:27
Matteo Salvini: nessun limite al contante, ognuno è libero di pagare come e quanto gli pare

Matteo Salvini: nessun limite al contante, ognuno è libero di pagare come e quanto gli pare

ROMA – “Per me non ci dovrebbe essere nessun limite alla spesa per denaro contante: ognuno è libero di pagare come vuole e quanto vuole”: a parlare di fronte all’assemblea annuale di Confesercenti è Matteo Salvini. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Non un ministro economico, dunque, ma quello dell’Interno, in questo caso nella veste di vicepresidente del Consiglio e garante del contratto di governo.

Ricordiamo che l’attuale normativa antiriciclaggio ha fissato dal gennaio scorso il limite all’uso dei contanti a 3000 euro, 1000 euro (cioè 999,99 euro) per money transfer e assegni. Una normativa che, per contrastare i pagamenti in nero e l’evasione fiscale, punta alla progressiva sostituzione del denaro contante con i pagamenti tracciabili.

“Non vengo a vendere promesse, ma a parlare di quanto contenuto nel programma; ridurremo le tasse, non aumenteremo Iva e accise, ma avvieremo già nel 2018 la rivoluzione fiscale impostata sulla flat tax partendo dai redditi degli imprenditori per poi arrivare a quelli delle famiglie. E poi la lotta all’abusivismo commerciale”, ha dichiarato poi Salvini.

Altro annuncio che scalda cuore e portafoglio degli esercenti, lo stop al pagamento dell’Imu per i negozi sfitti, definito “una follia”, per i quali ipotizza invece la cedolare secca: “Ha funzionato per portare ordine nell’affitto privato, perché non portarla anche nel settore commerciale”.