Maxievasione a Pordenone di 500mila euro

Pubblicato il 5 Febbraio 2010 12:11 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2010 12:11

Un imprenditore che operava in svariati settori (dalla ristorazione alla meccanica) e che ha evaso tasse per 500mila euro, è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Pordenone.

L’uomo, che è di origini venete ma vive in provincia di Pordenone, è stato scoperto incrociando le informazioni delle diverse banche dati informatiche in uso alla Guardia di Finanza.

Le Fiamme Gialle hanno così ricostruito il giro d’affari delle sue imprese, nonostante le scritture contabili obbligatorie fossero state istituite e conservate solo parzialmente e nessuna fattura, ricevuta o scontrino fiscale fosse stato conservato.

Dalle indagini è anche emerso che, nonostante il regolare rilascio delle buste paga ai dipendenti, nessun premio e contributo era stato versato agli enti previdenziali ed assistenziali, per un ammontare di circa 30.000 euro.