McDonald’s cambia i menu dopo tonfo degli utili: cibi più genuini e “su misura”

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2014 14:26 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2014 14:26
McDonald's cambia i menu dopo tonfo degli utili: cibi più genuini e "su misura"

McDonald’s cambia i menu dopo tonfo degli utili: cibi più genuini e “su misura”

NEW YORK – McDonald’s cambia i suoi menu: cibi più genuini e più scelta al cliente dopo il tonfo dell’ultimo trimestre, che ha fatto registrare al re dei fast food un calo degli utili pari al 3o%.

“La nostra performance è al di sotto delle attese”, è stato costretto ad ammettere l’ad Don Thompson, sottolineando che “venti contrari interni ed esterni si sono dimostrati più forti del previsto e continueranno nel quarto trimestre. Queste significative sfide richiedono altrettanti significativi cambi”.

Merito della nuova ondata salutista che sta lentamente spazzando via il junk food dalle nostre tavole. E per far fronte alla fuga di clienti e profitti, McDonald’s ha deciso di cavalcare la stessa onda che l’ha trascinata giù, proponendo nuovi menu, meno deleteri per la salute o comunque più vicini al gusto regionale dei suoi consumatori: dai burritos alla mozzarella.

L’idea sarebbe quella di estendere il programma già sperimentato in un numero limitato di ristoranti Usa. L’iniziativa Create Your Taste offre ai clienti la possibilità di inventare un panino su misura, scegliendo tra i diversi tipi di carne e di pane e le diverse salse.

E non è finita qui: perché oltre a una maggiore offerta di prodotti, il colosso degli hamburger si ripromette di eliminare tutti quelli che non sembrano incontrare il gusto dei clienti e dunque non vendono. In questo modo, ha spiegato Don Thompson, sarà possibile dedicare più tempo e spazio ai prodotti regionali e ai menù “fai da te” scelti dai clienti.

Il tutto passando per una nuova strategia digitale: in cantiere ci sarebbe un’app che consentirà di ordinare, pagare e ricevere coupon via smartphone. Restando perciò fedeli al proprio brand di fast food numero uno al mondo, anzi super-fast.