Mediaset scommette su “Catch Up tv”: paghi e rivedi tutti i programmi su internet

Pubblicato il 19 Ottobre 2009 17:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2009 17:00

mediasetIn casa Mediaset i cambiamenti viaggeranno sul web. Il prossimo obiettivo del Biscione da qui al novembre 2010 è la tv on demand, contenuti a pagamento a disposizione su internet. Tutto questo senza perdere gli utenti più fedeli.

Il digitale terrestre non basta più, il nuovo progetto mira a portare tutti i programmi della vecchia televisione sulla Rete: film, approfondimenti e talk-show.

La rivoluzione non coinvolgerà Telecom Italia, Mediaset non ha alcuna intenzione di fare accordi. Se ne parla da luglio, ma ora il futuro sembra sempre più vicino: la sola pubblicità non basta più, serve la televisione a pagamento.

La scommessa che partirà entro dicembre 2009 punta a creare una sorta di archivio per i clienti: la novità si chiama “Catch Up tv” e gli utenti potranno richiedere in ogni momento la visione dei programmi trasmessi,  anche nei giorni precedenti, dai palinsesti Mediaset.

Nel marzo 2010 l’offerta sarà la stessa dei canali Premium (finora visibili solo su digitale terrestre). E a novembre 2010, per vedere i programmi gli utenti dovranno dotarsi di un decoder speciale che porterà la web tv direttamente sul televisore.

A Cologno Monzese la pay tv sembra l’ultima via per incrementare i ricavi, ma per bruciare i concorrenti sul tempo bisognerà incrementare presto gli abbonamenti. Ancora non c’è niente di ufficiale, ma il piano “Cube”, sarebbe già in mano agli esperti di Accenture.