Mediobanca svaluta i bond greci e registra un utile di 56,8 mln di euro

Pubblicato il 28 Ottobre 2011 11:33 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2011 12:38

MILANO, 28 OTT – Mediobanca ha svalutato nel primo trimestre dell’esercizio 2011-2012 titoli di stato greci per 44,5 milioni di euro, che allinea il valore al 50% del nominale, e ha realizzato altre svalutazioni per 24,4 milioni di euro su azioni disponibili per la vendita. Lo si legge in una nota. Inoltre ha registrato nel primo trimestre dell’esercizio 2011-2012 un utile netto di 56,8 milioni di euro, leggermente sopra il consensus che era pari a 55 milioni, ma in calo del 55,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I ricavi si sono attestati a 459,9 milioni in calo del 7,8%.

L’unita’ Principal investing di Mediobanca, quella in cui sono raggruppate le principali partecipazioni dell’istituto di Piazzetta Cuccia, ha segnato nel trimestre un utile netto di 64 milioni di euro, in crescita rispetto ai 51 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. L’apporto della valorizzazione adequity, spiega la banca, migliora da 52,9 a 67,6 milioni grazie al contributo di tutte le partecipazioni: Assicurazioni Generali per 63,3 milioni (era 46,3 milioni lo scorso anno), Rcs MediaGroup per 0,2 milioni (3 milioni) e Telco per 3,6 milioni (3,7 milioni). Il valore di mercato delle partecipazioni di Piazzetta Cuccia e’ di 2,5 milioardi, 2,8 miliardi alle quotazioni correnti.

Il trimestre di Mediobanca, caratterizzato da un quadro particolarmente pesante sui mercati finanziari, ha visto poi una crescita del margine di interesse a 282 milioni (+8%), una tenuta delle commissioni nette a 117 milioni e si chiude con coefficienti patrimoniali in linea ai valori di fine giugno (core tier 1 sale all’11,1% rispetto all’11,2 di fine giugno). La raccolta e’ stata stabile a oltre 51,1 miliardi (51,6 miliardi a giugno).