Mibac, concorso per 1052 vigilanti: requisiti, prove di selezione, invio domanda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Agosto 2019 11:29 | Ultimo aggiornamento: 9 Agosto 2019 11:29
Mibac, concorso per 1052 vigilanti: requisiti, prove di selezione, invio domanda

Una fase di un concorso (foto archivio ANSA)

ROMA – Oggi, 9 agosto, sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso del Mibac che riguarda l’assunzione di 1052 vigilanti

Nel dettaglio il bando di 1052 posti riguarda figure che non avranno un inquadramento non dirigenziale della II area funzionale e addetti alla vigilanza ed all’accoglienza (informazioni sulle strutture e sulla città, biglietteria oltre che sorvegliare beni esposti e visitatori). Nel bando in uscita oggi, 9 agosto, sulla Gazzetta Ufficiale saranno pubblicati i requisiti necessari per partecipare al concorso.

I requisiti

Secondo le prime indiscrezioni non dovrebbero discostarsi da quelli del bando 2017: diploma scuola superiore, conoscenza della lingua inglese ad un livello intermedio (B2), precedente esperienza nel ruolo di custode, guida turistica o addetto all’accoglienza.

Invio domanda

La domanda di partecipazione al primo Concorso Mibac 2019 per 1052 Vigilanti potrà essere trasmessa, completa dei documenti richiesti, secondo le modalità e i termini indicati nel bando. Generalmente i termini ultimi di invio sono fissati al 30° giorno successivo alla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Prove di selezione

Sarà la Commissione Ripam a gestire la procedura selettiva del Concorso Mibac 2019 per 1052 Vigilanti. Bisogna attendere la pubblicazione del bando per il dettaglio specifico sulle prove, ma sembra tuttavia che la selezione sia simile al precedente Concorso Mibac per 397 posti di Assistente alla Vigilanza, Sicurezza, Accoglienza, Comunicazione e Servizi al pubblico.

La procedura era così organizzata:

  • prova preselettiva, con quesiti a risposta multipla di cultura generale;
    prova scritta, con quesiti a risposta sintetica sulle materie a bando;
    prova orale.
    Per la preselettiva era stata pubblicata la banca dati.

(fonte MIBAC)