Microsoft, 18 mila licenziamenti in un anno. Maxi tagli dopo acquisto Nokia

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Luglio 2014 15:12 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2014 15:12
Microsoft, 18 mila licenziamenti in un anno. Maxi tagli dopo acquisto Nokia

Satya Nadella, ceo Microsoft per il dopo Ballmer (Foto Lapresse)

SEATTLE- Microsoft taglia 18 mila posti di lavoro in tutto il mondo. Il colosso di Redmond conferma in una nota le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi. Dopo aver assorbito i 30 mila dipendenti Nokia con l’acquisizione della divisione cellulari, Microsoft si prepara a eliminare le figure che si sovrappongono.

Il 14% dell’attuale forza lavoro, circa 130 mila dipendenti, sarà liquidato entro il prossimo anno: frutto del piano di tagli che il nuovo ceo Satya Nadella ha messo a punto per semplificare le attività e allineare la recente acquisizione della divisione di telefonia mobile di Nokia, rilevata lo scorso 25 aprile.

Dei licenziamenti totali, circa 12.500 saranno nelle divisioni professionali e nelle fabbriche. La società prevede oneri al lordo delle tasse tra 1,1 e 1,6 miliardi di dollari nei prossimi quattro trimestri.