“Miglior posto in cui lavorare”: Ferrero di Alba vince premio Randstad Award

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2015 18:13 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2015 18:13
"Miglior posto in cui lavorare": Ferrero di Alba vince premio Randstad Award

Lo stabilimento Ferrero di Alba (Cuneo)

ALBA (CUNEO) – Per il funerale del suo fondatore l’intera cittadina di Alba si era fermata. Che Michele Ferrero fosse amato lo si era visto. Adesso è arrivato anche un premio a riconoscerlo ufficialmente. La sua azienda, la notissima Ferrero che produce Nutella e non solo, si è guadagnata il premio di “miglior posto in cui lavorare in Italia”.

La Ferrero sarà infatti premiata giovedì sera a Milano con il Randstad Award 2015. L’azienda dolciaria, che dopo la morte di Michele è passata nelle mani del figlio Giovanni, ha vinto con il 79% delle preferenze (tra coloro che conoscono il brand, spiega Irene Consigliere sul Corriere della Sera).

Tra gli altri colossi dell’industria che si sono guadagnati dei premi ci sono Deutsche Bank, azienda più attrattiva per stipendio&benefit e opportunità di carriera, Thales Alenia Space per contenuto di lavoro interessante e livello formativo, Coca Cola per gruppo manageriale, IKEA per responsabilità sociale di impresa.

La classifica è stata realizzata in base ad alcuni fattori cruciali per i lavoratori, come lo stipendio e la sicurezza del posto. Dai sondaggi effettuati per stilare la classifica è emerso che le donne sono più attente alla sicurezza del lavoro, all’equilibrio tra vita privata e lavoro e all’atmosfera piacevole, mentre gli uomini sono più interessati alle prospettive di carriera.

Anche l’età incide nei criteri considerati, spiega Irene Consigliere: i più giovani si concentrano su carriera, lavoro e atmosfera piacevole, mentre i meno giovani su sicurezza del lavoro e stabilità finanziaria.