Miliardari? Asia supera Usa per la prima volta

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 ottobre 2017 6:00 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2017 19:23
Miliardari-Asia-Usa

Miliardari? Asia supera Usa per la prima volta

PECHINO –  Per la prima volta, l’Asia ha superato gli Stati Uniti nel numero di miliardari presenti sul territorio. Secondo un rapporto stilato dalle società UBS e PriceWaterhouseCoopers, solamente lo scorso anno gli Usa ne contavano 563, mentre in Asia erano 637.

Sarebbe stata proprio la nuova classe imprenditoriale cinese, infatti, a portare fortuna all’Asia, dove in media “nasce” un miliardario ogni tre giorni.

Nonostante i miliardari asiatici superino quelli americani, gli Stati Uniti possono ancora contare su una maggiore ricchezza totale, mentre l’Europa ha guadagnato il terzo posto con 342.

Nel mondo, si contano 1.542 miliardari, che controllano in totale una cifra che si aggira ai 6 miliardi di dollari. Un aumento del 17% che si è fatto sentire rispetto al 2015, quando la ricchezza aveva subìto un drastico ribasso.

Tre quarti dei nuovi miliardari del 2016 provengono da Cina e India, nonostante in America ci sia la più alta concentrazione di persone ricche. “Questi imprenditori non si concentrano solo sulla propria ricchezza, ma si assicurano di avere un forte impatto sociale” spiega John Mathews di UBS.

Il report ha messo in evidenza l’inserimento dei miliardari in settori come la cultura e lo sport: i musei privati stanno crescendo di numero, mentre quelli pubblici ricevono numerose donazioni.