Milleproroghe blocca il condono edilizio in Campania, Lusi vota col Pdl

Pubblicato il 14 Febbraio 2012 12:24 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2012 13:36

ROMA – Nuovo stop al condono edilizio in Campania: le commissioni Affari costituzionali e Bilancio del Senato hanno respinto una proposta di modifica del Pdl che puntava a bloccare le ruspe per gli edifici costruiti abusivamente nella regione. La votazione si e’ conclusa con 21 no e 21 si’, il che equivale a una bocciatura. A favore, secondo quanto riferiscono diversi senatori, avrebbe votato anche l’ex tesoriere della Margherita (espulso dal Pd recentemente) Luigi Lusi.

La proposta in favore del condono edilizio in Campania e’ stata bloccata anche grazie ai voti della Lega che ha votato con il Pd. Il Pdl invece, sempre secondo quanto riferiscono alcuni senatori, ha votato compatto per il via libera. L’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, ha votato contro lo stop al condono edilizio in Campania, schierandosi con il Pdl che ha presentato la misura in commissione al Senato durante l’esame del dl milleproroghe.    La commissione ha bocciato la misura e dunque le ruspe non saranno bloccate.