Minerale di ferro in caduta libera: -7% in un giorno

Pubblicato il 27 ottobre 2011 15:43 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2011 15:43

TOKYO – È tempo di ristrettezze per l’ industria siderurgica. Sul mercato asiatico il prezzo spot del minerale di ferro ha avuto un ribasso del 7,2% martedì scorso e di un ulteriore 3,3% nella giornata di mercoledì 26 ottobre: non succedeva da  tre anni.

Non è dato sapere se vi siano stati crolli anche in passato, dal momento che l’indice Steel Index che ne ha dato rilevazione, esiste solo da tre anni. Lo scenario comunque non è dei più rassicuranti: le acciaierie giapponesi hanno dimezzato gli utili in un solo trimestre.

Anche in Cina i big dell’acciaio hanno ridotto la loro capacità produttiva a causa della domanda troppo debole. Concorrono a dare sofferenza, i problemi di liquidità delle piccole e medie industrie che faticano ad ottenere il credito necessario.

Il timore è che con le difficoltà in Asia, cominci a vacillare anche il meccanismo dei contratti di fornitura trimestrali, in favore di un sistema ad aggiornamenti di prezzo più ravvicinati.