Mini Imu fai-da-te: compilazione modello F24, istruzioni last minute

di Antonio Sansonetti
Pubblicato il 21 gennaio 2014 6:32 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2014 21:21
Mini Imu fai-da-te: compilazione modello F24, istruzioni last minute

Mini Imu fai-da-te: compilazione modello F24, istruzioni last minute (Cerchiati in rosso tutti i campi da compilare. Clicca sull’immagine per ingrandire)

ROMA – Mini Imu prima casa 24 gennaio: le istruzioni last minute per calcolare l’importo della mini Imu e compilare il modello F24 da soli.

PARTE PRIMA. CALCOLARE LA MINI IMU:

Operazione 1. Dovete sapere qual è la rendita catastale della vostra casa. Si trova sull’atto d’acquisto dell’immobile, accanto alla categoria, la classe catastale e il numero dei vani. Altrimenti bisogna chiedere una visura catastale. Oppure ci si può registrare a Fisconline, il servizio dell’Agenzia delle Entrate dedicato a tutti i contribuenti, dove troverete tutta la vostra “storia” fiscale: dichiarazioni dei redditi, rendite catastali dell’immobili, contratti registrati.
(Esempio: rendita catastale 600 euro)

Operazione 2. Moltiplicate la rendita catastale per 168: otterrete la vostra base imponibile. Perché 168? È la rivalutazione del 5% (obbligatoria per calcolare l’Imu) moltiplicata per 160 (1,05 per 160 fa 168).
(Esempio: rendita catastale 600 euro per 168 uguale 100.800 euro di base imponibile)

Operazione 3. Cercate l’aliquota Imu deliberata dal vostro Comune: se è maggiore del 4 per mille, dovete pagare la mini Imu entro il 24 gennaio. Qui le aliquote di tutti i ComuniComune di Roma 5 per mille – Comune di Milano 6 per mille – Napoli 6 per milleTorino 5,75 per millePalermo 4,8 per milleGenova 5,8 per mille – Bologna 5 per milleFirenze 6 per milleBari 4 per mille (niente mini Imu da versare)Catania 6 per mille Gli altri Comuni si trovano sul sito della Fondazione Ifel.
(Esempio: aliquota comunale del 5 per mille)

Operazione 4. Sottraete l’aliquota deliberata dal vostro Comune dall’aliquota statale del 4 per mille.
(Esempio: 5 per mille – 4 per mille = 1 per mille)

Operazione 5. Dividete la vostra base imponibile per mille e moltiplicate il risultato per la differenza (vedi operazione 4) fra l’aliquota deliberata dal vostro Comune e l’aliquota statale del 4 per mille.
(Esempio: base imponibile 100.800 euro diviso mille per 1 = 100,80 euro)

Operazione 6. Calcolate il 40% del risultato dell’operazione 5.
(Esempio: 100,80 euro diviso 100 per 40 = 40,32 euro)

Operazione 7. Arrotondate per eccesso o per difetto i decimali (Leggi anche –> Come fare con i decimali): fino a 49 centesimi si arrotonda per difetto, da 50 centesimi si arrotonda per eccesso. Avrete ottenuto l’importo esatto della mini Imu che dovete versare entro il 24 gennaio.
(Esempio: 40,32 euro arrotondato per difetto perché inferiore a 50 centesimi = 40,00 euro)

Potete saltare i passaggi da 2 a 7 usando un calcolatore online.

PARTE SECONDA. COMPILARE IL MODELLO F24:

I vostri dati. Nella parte alta del modello F24 dovete inserire il vostro codice fiscale (lo si può ricavare qui), cognome, nome, data di nascita in formato gg/mm/aaaa, sesso, Comune di nascita, provincia di nascita, comune del domicilio fiscale, provincia del domicilio fiscale, indirizzo e numero civico del domicilio fiscale.

Codice ente. È il codice del Comune dove c’è la casa per la quale pagate la mini Imu. A Roma è H501, a Milano è F205. I codici degli altri Comuni li trovate qui.

Saldo. Barrare con una X la casella “Saldo”.

Numero immobili. Il numero degli immobili sui quali si paga la mini Imu: scrivere 001 oppure 002 nel caso di immobile + pertinenza (prima casa con garage). Un eventuale terreno agricolo va indicato con 001 nella seconda riga della casella.

Codice tributo. Per l’abitazione principale è 3912, per i terreni agricoli è 3914.

Rateazione / mese rif. In questa casella scrivere 0101.

Anno di riferimento. Scrivere 2013.

Detrazione: Indicare l’importo esatto della detrazione di cui si beneficia (200 euro prima casa + 50 euro per ogni figlio sotto i 26 anni a carico), anche se non serve a calcolare la mini Imu. Qui trovate tutte le istruzioni sulla detrazione.

Importi a debito versati – Totale G – Saldo (G-H) – Saldo (M-N): indicare l’importo della mini Imu, virgola zero-zero. Esempio: 52,00 e non 52 o 52,0.

È fatta. Andate col modello F24 in banca o alle Poste, oppure compilatelo online se avete un conto corrente online. Il modello F24 può essere pagato solo tramite un canale bancario: niente ricevitorie Sisal o Lottomatica, tabaccherie o altri metodi di pagamento.

Leggi anche —> Che succede se non pago la mini Imu?