Mini Imu fai-da-te: compilazione modello F24, istruzioni last minute

di Antonio Sansonetti
Pubblicato il 21 gennaio 2014 6:32 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2014 21:21
Mini Imu fai-da-te: compilazione modello F24, istruzioni last minute

Mini Imu fai-da-te: compilazione modello F24, istruzioni last minute (Cerchiati in rosso tutti i campi da compilare. Clicca sull’immagine per ingrandire)

ROMA – Mini Imu prima casa 24 gennaio: le istruzioni last minute per calcolare l’importo della mini Imu e compilare il modello F24 da soli.

PARTE PRIMA. CALCOLARE LA MINI IMU:

Operazione 1. Dovete sapere qual è la rendita catastale della vostra casa. Si trova sull’atto d’acquisto dell’immobile, accanto alla categoria, la classe catastale e il numero dei vani. Altrimenti bisogna chiedere una visura catastale. Oppure ci si può registrare a Fisconline, il servizio dell’Agenzia delle Entrate dedicato a tutti i contribuenti, dove troverete tutta la vostra “storia” fiscale: dichiarazioni dei redditi, rendite catastali dell’immobili, contratti registrati.
(Esempio: rendita catastale 600 euro)

Operazione 2. Moltiplicate la rendita catastale per 168: otterrete la vostra base imponibile. Perché 168? È la rivalutazione del 5% (obbligatoria per calcolare l’Imu) moltiplicata per 160 (1,05 per 160 fa 168).
(Esempio: rendita catastale 600 euro per 168 uguale 100.800 euro di base imponibile)

Operazione 3. Cercate l’aliquota Imu deliberata dal vostro Comune: se è maggiore del 4 per mille, dovete pagare la mini Imu entro il 24 gennaio. Qui le aliquote di tutti i ComuniComune di Roma 5 per mille – Comune di Milano 6 per mille – Napoli 6 per milleTorino 5,75 per millePalermo 4,8 per milleGenova 5,8 per mille – Bologna 5 per milleFirenze 6 per milleBari 4 per mille (niente mini Imu da versare)Catania 6 per mille Gli altri Comuni si trovano sul sito della Fondazione Ifel.
(Esempio: aliquota comunale del 5 per mille)

Operazione 4. Sottraete l’aliquota deliberata dal vostro Comune dall’aliquota statale del 4 per mille.
(Esempio: 5 per mille – 4 per mille = 1 per mille)

Operazione 5. Dividete la vostra base imponibile per mille e moltiplicate il risultato per la differenza (vedi operazione 4) fra l’aliquota deliberata dal vostro Comune e l’aliquota statale del 4 per mille.
(Esempio: base imponibile 100.800 euro diviso mille per 1 = 100,80 euro)

Operazione 6. Calcolate il 40% del risultato dell’operazione 5.
(Esempio: 100,80 euro diviso 100 per 40 = 40,32 euro)

Operazione 7. Arrotondate per eccesso o per difetto i decimali (Leggi anche –> Come fare con i decimali): fino a 49 centesimi si arrotonda per difetto, da 50 centesimi si arrotonda per eccesso. Avrete ottenuto l’importo esatto della mini Imu che dovete versare entro il 24 gennaio.
(Esempio: 40,32 euro arrotondato per difetto perché inferiore a 50 centesimi = 40,00 euro)

Potete saltare i passaggi da 2 a 7 usando un calcolatore online.

PARTE SECONDA. COMPILARE IL MODELLO F24:

I vostri dati. Nella parte alta del modello F24 dovete inserire il vostro codice fiscale (lo si può ricavare qui), cognome, nome, data di nascita in formato gg/mm/aaaa, sesso, Comune di nascita, provincia di nascita, comune del domicilio fiscale, provincia del domicilio fiscale, indirizzo e numero civico del domicilio fiscale.

Codice ente. È il codice del Comune dove c’è la casa per la quale pagate la mini Imu. A Roma è H501, a Milano è F205. I codici degli altri Comuni li trovate qui.

Saldo. Barrare con una X la casella “Saldo”.

Numero immobili. Il numero degli immobili sui quali si paga la mini Imu: scrivere 001 oppure 002 nel caso di immobile + pertinenza (prima casa con garage). Un eventuale terreno agricolo va indicato con 001 nella seconda riga della casella.

Codice tributo. Per l’abitazione principale è 3912, per i terreni agricoli è 3914.

Rateazione / mese rif. In questa casella scrivere 0101.

Anno di riferimento. Scrivere 2013.

Detrazione: Indicare l’importo esatto della detrazione di cui si beneficia (200 euro prima casa + 50 euro per ogni figlio sotto i 26 anni a carico), anche se non serve a calcolare la mini Imu. Qui trovate tutte le istruzioni sulla detrazione.

Importi a debito versati – Totale G – Saldo (G-H) – Saldo (M-N): indicare l’importo della mini Imu, virgola zero-zero. Esempio: 52,00 e non 52 o 52,0.

È fatta. Andate col modello F24 in banca o alle Poste, oppure compilatelo online se avete un conto corrente online. Il modello F24 può essere pagato solo tramite un canale bancario: niente ricevitorie Sisal o Lottomatica, tabaccherie o altri metodi di pagamento.

Leggi anche —> Che succede se non pago la mini Imu?

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other