Moody’s fredda su Quantitative easing: effetto limitato su crescita e inflazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Gennaio 2015 6:31 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2015 23:47
Moody's fredda su Quantitative easing: effetto limitato su crescita e inflazione

Moody’s fredda su Quantitative easing: effetto limitato su crescita e inflazione

NEW YORK – Il quantitative easing della Bce avrà ”un effetto limitato sulla crescita, il credito e l’inflazione nell’area euro”. Lo afferma l’agenzia Moody’s, sottolineando che il piano di acquisti ”sarà generalmente positivo per chi emette debito nell’area euro, a seconda del successo del quantitative easing nel rafforzare la crescita e l’inflazione”.

”Gli effetti del QE varieranno fra i vari settori, ma riteniamo che saranno limitati. Ci aspettiamo che il QE avrà un impatto limitato sulla crescita e sull’inflazione” afferma Marie Diron, vice presidente di Moody’s, sottolineando che ”un ulteriore indebolimento dell’euro aiuterà le aziende esportatrici”.

Moody’s ritiene che ci siano diversi fattori che limiteranno l’impatto del QE, fra i quali il fatto che i mercati finanziari lo aspettassero ampiamente e che quindi alcuni dei suoi effetti si siano già fatti sentire. A questo si aggiunge che la capacità delle banche di erogare maggiore credito è limitata dagli stringenti requisiti di capitale e che il calo del prezzo del petrolio potrebbe in parte bilanciare l’impatto del QE sull’inflazione.

Moody’s stima un’inflazione negativa nel 2015 a -0,5%. ”Con queste nuove misure, la Bce dimostra di nuovo il suo impegno a prevenire la bassa inflazione. Questo potrebbe avere un effetto positivo sulla fiducia e sull’appetito per il rischio, o almeno limitare un eventuale peggioramento della fiducia in caso di futuri shock negativi”.