Moto e scooter: immatricolazioni -8,4% a gennaio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2014 19:40 | Ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2014 19:40
Moto e scooter: immatricolazioni -8,4% a gennaio

Moto e scooter: immatricolazioni -8,4% a gennaio (LaPresse)

ROMA, 04 FEB – A differenza del mercato dell’auto, quello di moto e scooter è in calo: a gennaio chiude con 8.586 immatricolazioni e un -8,4% rispetto a gennaio 2013.

Sono gli scooter a trascinare al ribasso tutto il comparto delle due ruote.

Se le moto segnano un +4% a 3.517 unità, gli scooter cedono il -15,4% a 5.069 unità. Male soprattutto i “cinquantini”, i 50cc, giù del 19% a 1.666 pezzi.

”Il governo sta lavorando per modificare le tariffe assicurative”, dice Corrado Capelli, presidente di Confindustria Ancma che diffonde i dati. ”Confidiamo che si possano poi affrontare anche altre questioni che danneggiano il mercato: credito al consumo, infrastrutture, pedaggi autostradali”.

Guardando alle cilindrate, i dati Ancma confermano, tra gli scooter, i 300-500 cc come segmento principale, con 1.687 consegne e un +0,4%.

Seguono i 125 cc con 1.615 veicoli e un -12,9%.

In decisa flessione le cilindrate tra 150 e 250 cc con 1.463 pezzi e un -27,4%.

Calo ancora più pesante per i maxiscooter oltre 500 cc, che perdono il 31,5% a 304 unità.

Per le moto si delinea un’impennata delle maxi oltre i 1000 cc, grazie a 1.012 immatricolazioni e un +25,6%.

Seguono le 800-1000 cc con 780 pezzi e un -0,7%, mentre perdono colpi le 650-750 cc (499 targhe, -8,1%) e soprattutto le 600 cc (65 vendite, -43%).

Bene invece le medie cilindrate da 300-500 cc (641 pezzi +13,9%), e le 150-250 cc (245 consegne, +8,9%).

Arretrano infine le 125 cc con 275 moto e un -20%.

L’andamento dei segmenti vede in ordine di importanza le enduro stradali (1.473 vendite, +40,1%),
seguite dalle naked (806 unità, -9,4%),
dalle custom (368 pezzi, -6,1%)
e dalle moto da turismo (311 immatricolazioni, -11,9%).
Chiudono le sportive (207 targhe, -39,3%)
e le supermotard a 177 veicoli, esattamente in linea con le vendite del gennaio 2013.