Mps, Alessandro Profumo e Fabrizio Viola rimangono ai vertici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2014 18:09 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2014 18:47
Mps, Alessandro Profumo e Fabrizio Viola rimangono ai vertici

Alessandro Profumo e Fabrizio Viola (Foto Lapresse)

SIENA – Mps, il presidente, Alessandro Profumo, e l’amministratore delegato, Fabrizio Viola, restano ai vertici della banca senese. Lo ha deciso il Consiglio di amministrazione di Rocca Salimbeni. 

Il Cda di Mps ”ha confermato all’unanimità la propria fiducia” all’amministratore delegato Fabrizio Viola che aveva proposto di varare l’aumento di capitale a gennaio, rinviato dalla Fondazione a giugno, è scritto  in una nota. Viola, si legge, ”ha ritenuto doveroso mettere a disposizione del Cda il proprio mandato”.

Quello del 14 gennaio è stato il Cda più atteso dopo l‘assemblea degli azionisti del 28 dicembre scorso nel corso della quale i soci votarono l’allungamento dei tempi (a giugno) per l‘aumento di capitale da tre miliardi che  Profumo e Viola volevano entro il mese di gennaio. 

A Piazza Affari le azioni Mps hanno chiuso la seduta in rialzo del 2,65% a 0,18 euro.