Murdoch parlerà a Wall Street: il Ceo Chase Carey prossimo successore?

Pubblicato il 9 Agosto 2011 - 12:30 OLTRE 6 MESI FA

NEW YORK – Rupert Murdoch, capo di News Corporation, si prepara a parlare alla borsa di Wall Street mercoledì circa i guadagni trimestrali del suo conglomerato di media. Ma ciò che realmente interessa a Wall street vuole sapere sono i piani di successione del magnate australiano, ora che il figlio James è stato compromesso nello scandalo di intercettazioni in Gran Bretagna che ha interessato le testate di proprietà di Murdoch.

Il nome più probabile per la linea di successione del magnate è allora quello di Chase Carey, Ceo della News corporation, specialmente dopo l’ultima audizione di murdoch al aprlamento britannico, dove si è scusato per lo scandalo generato dalle intercettazioni che hanno coinvolte anche la famiglia reale inglese. Intanto i resoconti trimestrali sembrano essere solidi, con le azioni che si attestano a 29 centesimi per azione contro i 33 centesimi dello scorso anno, e con una crescita del 4,3 per cento di circa 8,46 miliardi.

Ciò che preoccupa per la prossima audizione a Wall Street sono i famosi commenti a braccio del magnate, formulati spesso senza tenere conto delle analisi economiche, come quando dichiarò l’intenzione di rendere il sito del Wall Street Journal gratuito, intenzione che tale rimase dato che il sito è tutt’oggi a pagamento, necessità affinché rimanga aperto. Gli analisti di Standard & Poor temono ora un eventuale commento fuori luogo di Murdoch, che potrebbe peggiorare la situazione invece di migliorarla, e secondo gli analisti “potrebbe parlare con maggiore autorità del suo piano di successione”.