Mutuo senza anticipo per chi ha meno di 36 anni: la novità nella bozza del Decreto Sostegni bis

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 4 Maggio 2021 11:29 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2021 11:29
Mutuo senza anticipo per chi ha meno di 36 anni: la novità nella bozza del Decreto Sostegni bis

Mutuo senza anticipo per chi ha meno di 36 anni: la novità nella bozza del Decreto Sostegni bis (Foto d’archivio Ansa)

Mutuo senza anticipo per chi ha meno di 36 anni. La novità è contenuta nella bozza del Decreto Sostegni bis. Decreto che deve essere ancora approvato per cui non si può affermare con certezza che questa norma sarà realtà. Ancora no, per lo meno, ma l’intenzione sembra quella.

Mutuo zenza anticipo per chi ha meno di 36 anni

Tutti coloro che hanno meno di 36 anni e comprano una prima casa potranno accedere al Fondo di garanzia sui mutui per la prima casa. Lo prevede la bozza del Dl Sostegni bis che amplia la platea dei beneficiari giovani (oggi under 35 con un lavoro atipico).

Gli under 36 non dovranno inoltre pagare l’imposta di registro e l’imposta ipotecaria e catastale e vedranno dimezzati anche gli onorari notarili. Le agevolazioni non riguardano l’acquisto di case di prestigio e valgono per gli atti stipulati fino al il 31 dicembre 2022. Prevista poi l’esenzione dell’imposta sui finanziamenti per l’acquisto e la ristrutturazione delle abitazioni.

Le agevolazioni sui mutui per gli under 36 (durante il Covid e per sempre)

Il testo del provvedimento, ancora preliminare, prevede due versioni della norma sui mutui. La prima prevede un intervento a regime, ovvero l’accesso facilitato al Fondo per tutti gli under 36 senza limiti di tempo. La seconda è legata invece all’emergenza Covid e restringe temporalmente l’allargamento della platea al 31 dicembre 2022. E’ stimato un incremento del Fondo di 55 milioni nel 2021.