2012: donne in pensione a 60 anni e 20 di contributi, uomini a 64 con 35

Pubblicato il 13 Dicembre 2011 18:53 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2011 19:25

ROMA – ”Le lavoratrici possono conseguire il trattamento di vecchiaia -si legge nell’emendamento alla manovra -oltre che, se piu’ favorevole, con un’eta’anagrafica non inferiore a 64 anni qualora maturino entro il 31 dicembre 2012 un’anzianita’ contributiva di almeno 20 anni e alla stessa data conseguano un’eta’ anagrafica di almeno 60 anni di età”.

”In via eccezionale” sara’ possibile per ”i lavoratori che abbiano maturato un’anzianita’ contributiva di almeno 35 anni entro il 31 dicembre 2012 i quali avrebbero maturato, prima dell’entrata in vigore del decreto, i requisiti per il trattamento pensionistico entro il 31 dicembre 2012” andare in ”pensione anticipata al compimento di un’eta’ anagrafica non inferiore a 64 anni”. Lo prevede l’emendamento del governo alla manovra.