Attenzione ai 20€, 42% dei falsi: arrivano i nuovi euro, cambiato logo e colori

Pubblicato il 6 settembre 2012 9:48 | Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2012 19:52

20 euro falsiROMA – Attenzione ai 20 euro che avete in mano, potrebbero essere tra quel 42% di falsi in circolazione. Dal 2002 ad oggi sono stati sequestrati oltre 5 milioni di euro falsi, ma altri 25 milioni potrebbero essere in circolazione. Per questo un “restyling” della banconota si è reso necessario. Colori di altra tonalità, inchiostri a prova di contraffazione, carta filigranata più rigida e consistente, nuovi loghi. Così cambieranno gli euro per i 17 Paesi membri. I bozzetti delle nuove banconote saranno presentati a maggio 2013, ma per ora rimangono custoditi nelle “segrete” della Bce di Francoforte. Addio anche ad architetture e archi, troppo facili da falsificare. Il nuovo logo riguarderà il “Ratto di Europa”, il mito greco da cui il continente prese il nome.

Dei 14,2 miliardi di banconote in circolazione, per un valore di 847 miliardi di euro, si stima che i falsi siano tra i 25 ed i 50 milioni di pezzi. Il taglio più contraffatto è quello dei 20 euro, che registra il 42% dei falsi in circolazione. Poi c’è il taglio da 50 euro, contraffatto al 34,5% e infine le banconote da 100 euro al 17%. Solo nei primi 6 mesi del 2012 ben 251mila banconote false sono state sequestrate. Il cuore della contraffazione starebbe poi a Giugliano, in provincia di Napoli, da dove proviene quasi la metà delle banconote false stampate.

Il mito scelto per il nuovo logo narra la storia di Zeus che si innamora di Europa, fenicia e figlia di Agenore, re di Tiro, e di Telefassa. Per non intimorirla il dio greco la rapì dopo aver assunto la forma di un toro bianco. Un’icona “neutra” che tutti i 17 Paesi dell’Eurozona sembrano aver accettato. Anche la mappa dell’Europa sarà cambiata, per aggiungere i paesi entrati nell’euro negli ultimi anni.

I colori saranno variati di tonalità con gli inchiostri saranno a prova di contraffazione. La carta filigranata  di cotone lungo, più rigida e consistente, prenderà il posto di quella in fibra di canapa e lino. Per essere ancora più sicuri sarà aumentata la calcografia, le linee in rilievo a forma di trapezio accanto alla cifra, che sarà aumentata e impressa in più punti del biglietto.