Economia

Ucraina. Obama valuta pesanti sanzioni contro istituzioni finanziarie russe

La banca centrale russa

La banca centrale russa

USA, WASHINGTON – L’amministrazione Obama sta valutando sanzioni stile-Iran su alcune istituzioni finanziarie russe se Mosca dovesse inviare truppe nell’est dell’Ucraina. Lo riferisce il Financial Times citando fonti della Casa Bianca e del Congresso. Le sanzioni riguarderebbero un bando dei visti e il congelamento degli asset.

Le sanzioni sulle banche contemplate da Obama sono uno strumento potente che deriva dal ruolo centrale degli Stati Uniti nel sistema finanziario internazionale. Se le sanzioni dovessero essere attuate ad alcune banche russe, ogni banca al mondo che continuerebbe a fare affari con una delle istituzioni sanzionate sarebbe tagliata fuori dal sistema finanziario americano.

L’impatto per la Russia di Putin – secondo gli  osservatori – sarebbe molto forte e per questo gli Stati Uniti se dovessero procedere dovrebbero muoversi in concomitanza con l’Unione Europea.

To Top