Ocse: ripresa lenta e fragile, serve politica di consolidamento fiscale

Pubblicato il 3 Novembre 2010 13:20 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 13:21

Il passo della ripresa economica globale ” è rallentato rispetto all’inizio dell’anno mentre il debito pubblico nella maggior parte dei Paesi Ocse ha toccato i livelli massimi da sempre”.

Lo sottolinea l’Ocse, nelle anticipazioni dell’Outlook sull’economia mondiale, definendo la ripresa ”fragile” e stimando una crescita tra il 2,5 e il 3% quest’anno per l’intera area, tra il 2 e il 2,5% nel 2011 e tra il 2,5 e il 3% nel 2012.

”I governi – dice l’Ocse – debbono bilanciare il recupero con il consolidamento fiscale”.