Opel/ General Motors ritiene l’offerta della cinese Beijing Automotive “formidabile”. Indiscrezioni del Wall Street Journal

Pubblicato il 7 Luglio 2009 16:09 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2009 16:09

La General Motors starebbe valutando l’offerta formulata dal costruttore di auto cinese “Beijing Automotive” per l’acquisizione di Opel, considerandola addirittura « formidabile», secondo una fonte interna al gruppo americano.

Secondo le indiscrezioni fornite dal Wall Street Journal l’offerta potrebbe risultare più vantaggiosa di quella fatta da “Magna”, già concorrente vincitore della Fiat nella partita Opel . La preparazione e la professionalità dei manager cinesi hanno molto colpito gli americani: l’offerta si aggira intorno ai 920 milioni di dollari, non prevede la chiusura di impianti di produzione in Germania e chiede 2,64 miliardi di euro di garanzie pubbliche al governo tedesco, molto meno rispetto ai 4,5 miliardi richiesti da Magna.

L’accordo per la cessione della maggioranza di Opel a Magna consta unicamente di un memorandum of understanding.