Padoan esulta: Fuori dalla recessione, ora tagliamo le tasse

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2015 12:43 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2015 12:43
Padoan esulta: Fuori dalla recessione, ora tagliamo le tasse

Pier Carlo Padoan

ROMA – Il ministro dell’Economia Pier Carlo Paoan esulta: “L’Italia esce dalla recessione a testa alta. Ora possiamo tagliare le tasse“, ha detto intervistato al suo arrivo a Cernobbio per il Workshop Ambrosetti. Padoan ha chiamato in causa le riforme che sono “strategiche per la crescita” del paese: “Riforme strutturali per rendere più facile assumere le persone, sostegno agli investimenti per le piccole e medie imprese, tagli fiscali per sostenere la competitività e l’occupazione”.

Il ministro ha parlato del prossimo taglio delle tasse: “I tagli sono una colonna della strategia del Governo, che è cominciata nel 2014 con gli 80 euro e continuerà fino al 2018. La gente deve sapere che i tagli poi non saranno rimangiati, perché sono coperti in modo permanente”.

“Sappiamo tutti che le riforme strutturali richiedono tempo per dare i loro frutti e sempre di più aumentano gli effetti con il passare del tempo. Direi che siamo all’inizio di un ciclo positivo”, dice Padoan, che ha parlato della riforma del lavoro e ha ricordato i dati sulla crescita “migliori rispetto alle aspettative”. “Stanno tornando gli investimenti internazionali, sta andando molto bene la Borsa, se posso usare con il dovuto rispetto un’espressione del mio capo, il presidente del Consiglio, c’e’ la maglia rosa sui mercati finanziari”.