Il palladio oggi vale una volta e mezza l’oro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Gennaio 2020 12:09 | Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2020 12:09
Il palladio oggi vale una volta e mezza l'oro

Quotazioni record per il palladio (frame tgcom24)

ROMA – Le quotazioni del palladio, metallo raro parente stretto del platino, hanno raggiunto in queste settimane il record storico assoluto di 2.577 dollari per oncia. Al mercato attuale è diventato una volta e mezza più prezioso dell’oro (oggi 1599 dollari per oncia). 

Solo nelle prime settimane del 2020 il prezzo del palladio ha avuto un’impennata del 23%. Il motivo per cui attira investitori e speculatori sta nelle caratteristiche uniche di questo minerale, dalla scarsità dell’offerta rispetto alla domanda, dalle difficoltà di estrazione.

Soprattutto, data l’emergenza climatica e la necessità di contenere le emissioni di co2, il palladio è decisivo nella produzione di marmitte catalitiche dei motori a benzina. Quelle dei motori diesel, sempre più banditi dalle città, utilizzano invece il platino. 

Le politiche industriali nel settore automotive, indirizzate verso i motori a benzina a basso impatto di emissioni nocive, favoriscono la scalata del raro metallo scoperto nel 1803. Di converso, le quotazioni del platino restano stagnanti. 

I maggiori produttori di palladio sono il Sudafrica, la Russia, il Canada e lo Zimbabwe. La produzione globale ammonta a circa 200 tonnellate l’anno. Troppo poco per soddisfare la richiesta. Per questo si attinge alle riserve, provocando quell’effetto rialzista in Borsa che ha convinto i fondi speculativi a puntarci forte. (fonte Corriere della Sera)