Pensioni: 1 aprile mini taglio, dopo Europee si paga anche il conguaglio

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 25 marzo 2019 8:07 | Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2019 9:14
Pensioni: dall' 1 aprile mini taglio, dopo Europee si paga anche il conguaglio

Pensioni: 1 aprile mini taglio, dopo Europee si paga anche il conguaglio (foto Ansa)

ROMA – Pensioni, ce l’eravamo dimenticato il mini taglio. Mini taglio anche per le pensioni mini. Non quelle fino a 1522 euro lori mensili, quelle no, quelle non pagano il mini taglio. Ma da 1.522 euro lordi un su il mini taglio c’è e si paga dal primo di aprile. Lo pagheranno 5, 6 milioni di pensionati (calcolando solo le pensioni Inps, quindi il totale dei paganti sarà ben più ampio).

Ce l’eravamo dimenticato il mini taglio ma era nella legge di Bilancio votata dal governo poco più di tre mesi fa. Nella legge voluta e votata dalla maggioranza e dal governo c’era scritto che le pensioni sopra i 1522 euro lordi non avrebbero recuperato nel 2.019 e negli anni a venire (almeno tre) l’adeguamento dell’importo all’inflazione (o meglio ad una quota parte dell’inflazione). Recupero totale per gli assegno fino a 1522 euro lordi, recupero in percentuali discendenti per gli scaglioni di importo superiore.

In soldoni pensioni fino a 1522 euro rivalutate dell’1,1 per cento (inflazione calcolata alla medesima percentuale), tutte le altre rivalutate in misura progressivamente inferiore, fino a far diventare quell’1,1% uno 0, 40 %. Ancora più in soldoni: diminuzione progressiva del potere d’acquisto per tutte le pensioni sopra i 1522 euro. Diminuzione che si somma anno per anno, quindi si moltiplica. E resta tale per tutta la vita, della pensione del pensionato.

Un meccanismo analogo ma decisamente più dolce (tagliava di meno la rivalutazione) c’era già nelle leggi di Bilancio dei governi precedenti. Ma il governo M5S-Lega l’ha reso più oneroso, insomma ha tagliato di più. Dovendo trovare in parte anche per questa via quota 100. In altri termini la scelta è stata meno pensione a chi è in pensione, più pensionati e più presto in pensione.

Mini taglio nella pensione di aprile, mini taglio rispetto a quella di gennaio, febbraio o marzo. Nei primi tre mesi Inps ha pagato calcolando la rivalutazione secondo i parametri precedenti alla legge di Bilancio. Inps ora informa che da aprile ci saranno centesimi, euro o decine di euro in meno.

I pensionati dovranno anche restituire in forma di conguaglio il “più” percepito nei primi tre mesi dell’anno. Decine o centinaia di euro a seconda degli importi della pensione. A quando il conguaglio? Inps ufficialmente non dice. Circola la data di giugno. A giugno si sarà già votato per le Europee di maggio. Ad aprile pochi centesimi o euro in meno rispetto a gennaio, febbraio e marzo può essere pensionati non se ne accorgano o passino sopra. Ma decine o centinaia di euro di conguaglio da pagare prima di votare…