Pensioni 2017 aumentano del 7,1% rispetto al 2016. Importo medio 1.039 euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 gennaio 2018 12:28 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2018 12:28
pensioni-2017-aumento

Pensioni 2017 aumentano del 7,1% rispetto al 2016. Importo medio 1.039 euro

ROMA – Pensioni 2017 aumentano del 7,1% rispetto al 2016. Importo medio 1.039 euro. Aumentano gli importi medi per le pensioni liquidate nel 2017 rispetto a quelle con decorrenza 2016. I nuovi assegni erogati l’anno scorso in media erano pari a 1.039 euro con un aumento del 7,1% rispetto alla media 2016 (970 euro).

La media sintetizza posizioni molto diverse. Se si guarda alle categorie di lavoratori quelli con le pensioni più alte sono i dipendenti (1.293 euro, oltre 100 euro in più rispetto a quelle erogate nel 2016) seguiti dagli artigiani (1.009 euro). Per i parasubordinati la pensione media è di appena 221 euro, in crescita di 23 euro dai 198 medi del 2016.

C’è comunque grande differenza anche tra le gestioni con 1.993 euro medi per le pensioni anticipate (per le quali sono necessari 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini, 41 anni e 10 mesi per le donne), in aumento rispetto ai 1.908 euro del 2016, e 687 euro medi per le pensioni di vecchiaia, in aumento rispetto ai 647 euro del 2016. Per le nuove pensioni di invalidità l’importo medio è pari a 756 euro (in calo dai 760 del 2016) mentre per la pensione ai superstiti l’assegno medio è di 662 euro. Nel complesso le pensioni dei lavoratori dipendenti liquidate nell’anno sono state 282.054 con un importo medio di 1.293 euro.

Tra queste le più “ricche” sono naturalmente quelle anticipate (88.743) con 2.275 euro mesi al mese. Le pensioni degli autonomi liquidate nel 2017 sono state 191.403 (+10,6%) con un importo medio di 807 euro. Tra questi l’importo più basso dopo i parasubordinati è per i coltivatori diretti (660 euro, in crescita dai 614 del 2016) mentre per gli artigiani la media è di 1.009 euro. Per i commercianti l’importo medio della pensione è di 998 euro (in crescita dai 907 del 2016) mentre per i parasubordinati è di 221 euro.