Pensioni. Sconto donna (63 anni) e taglio scalino in arrivo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2015 14:24 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2015 15:16
Pensioni, antico. Poletti: "Scalino alto blocca turn-over"

Pensioni, antico. Poletti: “Scalino alto blocca turn-over”

ROMA –  Il governo fa sapere di star lavorando allo “sconto” donna. In sostanza le donne nel 2016 potrebbero andare in pensione a 62/63 anni (anziché  66) se dispongono di 35 anni di contributi previdenziali pagati (una sorta di quota 97/98). Gli assegni subirebbero una penalizzazione di circa tre punti l’anno arrivando a essere tagliati complessivamente di circa il 10 per cento. In questo modo la flessibilità (andare in pensione prima del tempo della legge Fornero) sarebbe a costo zero o quasi per il Tesoro e Renzi e Padoan troverebbero ciascuno la “quadra”.

Relativamente facile risolvere il rebus per le donne che vogliono pensione anticipata anche se tagliata. Più complesso applicare il principio all’intero settore del lavoro dipendente. “Stiamo lavorando sulle riforma delle pensioni. Sappiamo che c’è un aspetto da risolvere legato a uno scalino alto che blocca il turn over introdotto dalla Legge Fornero“. Lo ha detto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti a Modena. “In questo momento stiamo valutando opzioni e punti di equilibrio assieme al ministro dell’Economia Padoan“.

I dossier erano aperti con l’obiettivo di studiare una soluzione da introdurre entro fine anno, ma la risposta del premier Matteo Renzi ad un lettore dell’Unità ha dato una nuova accelerazione ai progetti di flessibilità in uscita. Si lavora per portare le misure già al varo della prossima legge di Stabilità. I tempi però sono strettissimi. Servono simulazioni e calcoli precisi. Così non è escluso che le novità possano essere introdotte con un emendamento nel corso del’iter della manovra.