Fornero: “Decreto per gli esodati entro il 30 giugno”

Pubblicato il 19 Marzo 2012 13:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2012 14:18

MILANO – Il ministro del Welfare Elsa Fornero si e’ impegnata a predisporre ”un decreto entro il 30 giugno” che affronti il tema degli esodati, ossia di quei lavoratori in mobilita’, che a fine de trattamento non avranno ancora maturato il diritto alla pensione a seguito della riforma del governo. Lo ha detto nel corso del convegno ‘Tutto pensioni’ organizzato dal Sole 24 Ore e dall’Inps, a cui ha partecipato il presidente dell’istituto Antonio Mastrapasqua. ”C’e’ molta ansia – ha spiegato – da parte di molte persone che hanno accettato di uscire dal lavoro sulla base di una presunzione di un pensionamento non molto distante”.

Dopo aver affermato di ”comprendere l’ansia di queste persone” il ministro ha spiegato che ”la soluzione adottata per loro era troppo facile e metteva a carico del bilancio pubblico e quindi della collettivita’ una forma di pensionamento anticipato sulla base di regole la cui sostenibilita’ era stata messa in discussione da molti”.

Fornero ha poi ricordato come ”abbiamo cercato di individuare le categorie di persone che dovevano essere esonerate dalle nuove regole, ma il loro numero e’ stato molto superiore al previsto”.

Da qui l’intenzione di provvedere al problema con un decreto ”entro il prossimo 30 giugno” che si basera’ su ”principi di equita’ per non penalizzare i piu’ deboli”. Dopo aver precisato che ”quest’anno nessuno vedra’ cambiata la propria posizione rispetto alla riforma approvata” il ministro ha concluso indicando che ”per chi e’ esodato e’ indubbio che il percorso si allunga, se non possiamo dare l’esonero a tutti, dobbiamo stabilire chi e’ piu’ debole e va tutelato e chi invece dovra’ aspettare un anno in piu”’.