Pensioni, Renzi: “Rimborseremo una parte dei soldi ma non prenderemo nulla”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2015 10:12 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 10:33
Pensioni, Matteo Renzi: "Rimborseremo una parte dei soldi"

Pensioni, Matteo Renzi: “Rimborseremo una parte dei soldi”

ROMA – Matteo Renzi è intervenuto dai microfoni di Radio Anch’io, sulla delicata questione degli effetti della sentenza che della Corte Costituzionale sulle pensioni. “Non interveniamo sulle pensioni. Il governo non metterà le mani nelle tasche degli italiani, non toglieremo niente a nessuno. Il governo Monti ha bloccato l’indicizzazione. Questo blocco è stato giudicato incostituzionale. Ormai ci troviamo a risolvere i problemi provocati da altri”, ha dichiarato.

“Restituiremo una parte di questi soldi – a proposito dei rimborsi – Stiamo studiando come fare a rispettare la sentenza e contemporaneamente l’esigenza di bilancio sapendo che questi soldi purtroppo non andranno ai pensionati che prendono 700 euro al mese. La Corte Costituzionale non ha detto che non si può fare il blocco delle pensioni, ma che in quel modo non andava bene”

Quando ci saranno i rimborsi, rinvierà a dopo le elezioni la decisione? “C’è da ripensare quel modello di organizzazione delle pensioni, lo faremo nel corso dei prossimi giorni e nei prossimi mesi”, ha risposto il presidente del Consiglio.