Pensioni, le più tartassate d’Europa: 4 mila euro l’anno, 39 in Germania

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2013 9:21 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2013 10:56
Pensioni, le più tartassate d'Europa: 4 mila euro l'anno, 39 in Germania

Pensioni, le più tartassate d’Europa: 4 mila euro l’anno, 39 in Germania

ROMA – Pensioni, le più tartassate d’Europa: 4 mila euro l’anno, 39 in Germania. I nostri pensionati subiscono la pressione fiscale più forte d’Europa: pagano in media 4 mila euro l’anno di imposte contro 39 dei tedeschi. La crisi, poi, costringe ogni Governo ad attingere dagli assegni previdenziali come da un “bancomat”, dopo aver tosato negli anni l’accumulo: la legge di stabilità vuole togliere anche lo scudo anti-inflazione. Libero Quotidiano di oggi offre un utile confronto su quanto pesano in percentuale queste penalizzazioni fiscali: i pensionati italiani pagano il 20,73% di imposte, il doppio rispetto alla Spagna, il quadruplo rispetto alla Francia.

Matteo Mion, giornalista di Libero, ha voluto raccontare un caso simbolo attraverso l’esperienza di un suo vicino di casa in Veneto: ha lavorato 30 anni in Italia e 10 in Germania, ma gli assegni che riceve sono identici, 800 euro. In Germania, fra l’altro, solo da poco l’incasso pensionistico viene tassato: prima della riforma Merkel, il pensionato era esente dalla tassazione. Il calcolo che descrive la super tassazione italiana è stato fatto dalla Confesercenti, che giudica il trattamento fiscale italiano “pesante ed iniquo, sia perché scaturisce dalla combinazione tra Irpef e addizionali regionali e comunali, sia perché, diversamente da quanto avviene in Europa, il carico fiscale sulle pensioni è superiore a quello che grava sui redditi da lavoro dipendente di analogo ammontare”.