Pensioni: per il pagamento resta tetto 1.000 euro contanti

di Edoardo Greco
Pubblicato il 16 Dicembre 2015 17:26 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2015 17:30

Pensioni: per il pagamento resta tetto 1.000 euro contanti

Pensioni: per il pagamento resta tetto 1.000 euro contanti ©LUCKYPIX/LAPRESSE


ROMA – Pensioni: per il pagamento in contanti resta il tetto dei mille euro. Niente innalzamento a 3.000 euro, così come per tutte le altre forme di pagamento. Lo prevede un emendamento alla legge di Stabilità approvato ieri (15 dicembre). “Si mantiene fermo per le pubbliche amministrazioni l’obbligo di procedere al pagamento degli emolumenti a qualsiasi titolo erogati superiori a mille euro esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti telematici”, si legge nel testo.

Accolta dunque la richiesta avanzata – fra gli altri – dal presidente dell’Inps Tito Boeri che aveva chiesto un passo indietro al governo sull’innalzamento a 3000 euro del tetto per il pagamento in contanti: “Il rischio è di avere pensionati che vengono truffati nel prelievo del contante” aveva detto.

Dopo il passaggio in commissione Bilancio della Camera, la legge di Stabilità contiene misure per oltre 30 miliardi di euro. Sul fronte coperture la voce principale è l’aumento dell’indebitamento netto dall’1,4 al 2,4% del Pil, quasi 18 miliardi in valore assoluto. La commissione europea ha finora autorizzato l’Italia ad alzare il deficit solo fino all’1,8% del Pil e si esprimerà sugli ulteriori margini di flessibilità richiesti in primavera. Dal lato delle maggiori entrate spiccano il comparto dei giochi (oltre 1 miliardo) e la voluntary disclosure, cioè la sanatoria sui capitali nascosti al fisco italiano (2 miliardi).