Plastic tax approvata, ma scende a 45 cent al kg. Sugar tax slitta a ottobre

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2019 8:15 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2019 9:19
Plastic tax approvata, ma scende a 45 cent al kg. Sugar tax slitta a ottobre

(Ansa)

ROMA  –  Approvato in commissione Bilancio al Senato l’emendamento sulla plastic tax, che però scende ancora a 45 centesimi al chilo e si applicherà ai prodotti monouso, compresi quelli in tetrapak, escludendo i prodotti in plastica riciclata e quelli composti da più materiali che abbiano una componente di plastica inferiore al 40%. L’imposta entrerà in vigore a luglio.

SUGAR TAX –Maggioranza compatta” al voto anche sulla sugar tax, approvata in commissione Bilancio al Senato. Nelle settimane scorse, il provvedimento e quello sulla plastic tax erano stati oggetto di un forte dibattito in maggioranza, con Italia Viva che più volte ne aveva chiesto la cancellazione. Il confronto ha portato a un ridimensionamento delle tasse rispetto alla loro formulazione iniziale. La sugar tax è slittata a ottobre.

TASSA SULLA FORTUNA – Dal primo marzo sale al 20% il prelievo sulle vincite oltre i 500 euro, comprese quelle alle lotterie istantanee come i Gratta e Vinci. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio del Senato. Nel caso delle vincite alle new slot sopra i 200 euro, dal 15 gennaio il prelievo sale al 20%. Rivisti anche il prelievo erariale unico (Preu) e il payout (al 65%), cioè la percentuale di somme giocate destinate alle vincite. Obiettivo della ‘tassa sulla fortuna’ è anche coprire la revisione di sugar e plastic tax.

Approvata anche la Robin tax, ovvero l’addizionale Ires salita del 3,5% per i concessionari di autostrade, porti, aeroporti e ferrovie. Via libera anche alla rimodulazione della tassa sulle auto aziendali. (Fonte: Ansa)