Poste Italiane, conti 2017 superano le previsioni: trend di crescita confermato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2018 19:23 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2018 19:23
Poste Italiane, conti 2017 superano le previsioni: trend di crescita confermato

Poste Italiane, conti 2017 superano le previsioni: trend di crescita confermato

ROMA – I conti del 2017 di Poste Italiane superano le previsioni. I risultati preliminari approvati il 19 febbraio in Cda hanno evidenziato un utile netto in aumento del 10.8% a 689 milioni di euro e ricavi per 33,4 miliardi, l’1% in più del previsto. Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste, ha commentato: “I risultati preliminari 2017 evidenziano la forza di Poste Italiane e la sua capacità di generare redditività, di fornire servizi di qualità ai clienti e nello stesso tempo di creare valore per gli azionisti e i dipendenti”.

Del Fante ha aggiunto: “Sono numeri che confermano per il Gruppo Poste Italiane un trend di crescita in termini di ricavi, risultato operativo e utile netto. Il 2017 ha inoltre registrato un consistente aumento della raccolta BancoPosta e del risultato operativo di PosteVita”.

E’ stata confermata la politica dei dividendi con un payout pari all’80% degli utili: sale così anche il dividendo che verrà proposto all’assemblea, 0,42 euro per azione, +7,7% (alla chiusura dell’esercizio precedente era stato di 0,39 euro). Complessivamente agli azionisti verranno distribuiti 548,56 milioni. La quota per il Tesoro che ha in portafoglio il 29,26% delle azioni sarà quindi di circa 160,5 milioni; L’assegno per Cdp, che ha il 35% sarà di circa 192 milioni.

Il risultato operativo consolidato, sempre secondo i risultati preliminari, è stato nel 2017 pari a 1,123 miliardi, in aumento del 7,8% “principalmente – indica la società – grazie ai risultati positivi in ambito assicurativo e di gestione del risparmio. La raccolta cumulata diretta e indiretta è pari a 506 miliardi, +2,7%. La posizione finanziaria netta industriale registra un avanzo di 1.029 milioni, +15,2%. Il cda per l’approvazione finale del bilancio 2017 è previsto per il prossimo 29 marzo. Sul fronte dei ricavi, il settore assicurativo e del risparmio gestito ha contribuito con 24,4 miliardi, + 2,4%, nonostante “un contesto di mercato caratterizzato da una contrazione della raccolta assicurativa”.

Sostanzialmente “stabile” il settore operativo finanziario, con ricavi per 5,2 miliardi, -0,9%; il risultato operativo si è ridotto del 5,0% rispetto al 2016 ed è stato pari 773 milioni: “A fronte dell’andamento dei ricavi – spiega Poste – la contrazione è da ascriversi ai maggiori accantonamenti per oltre 80 milioni, dovuti principalmente all’aggiornamento delle probabili passività legate ai fondi immobiliari collocati nei primi anni 2000, e ascrivibili all’iniziativa volontaria di tutela deliberata in data odierna dal Cda di Poste Italiane a favore dei clienti che hanno investito nel Fondo Europa Immobiliare I giunto a scadenza in data 31 dicembre 2017”.

Ancora in calo i ricavi del settore dei servizi postali commerciali, -5% a 3,6 miliardi, dove si conferma una dinamica in cui cresce il comparto pacchi (+6,7% a 693 milioni) che ha “mitigato gli effetti della fisiologica riduzione dei volumi sulla corrispondenza”.

Il nuovo piano strategico del gruppo Poste, messo a punto “negli ultimi mesi”, e che verrà presentato alla comunità finanziaria il 27 febbraio, è “atto a consentire un’ulteriore ed equilibrata crescita del business, nonché a continuare a percorrere il sentiero evolutivo nel processo di innovazione del Paese”. La società lo sottolinea analizzando la “prevedibile evoluzione della gestione”, comunicando i risultati preliminari del 2017.

Nel settore logistico-postale “il gruppo rafforzerà il processo di ridefinizione del comparto, già avviato negli ultimi anni, con l’impiego di nuove tecnologie di automazione a supporto dei processi produttivi e nell’ottica di rafforzare il posizionamento competitivo sul mercato del corriere espresso e pacchi”.

Quanto al settore operativo finanziario, “a cui saranno ricondotte le attività della controllata BancoPosta Fondi Sgr, sarà sviluppata l’offerta di prodotti di risparmio postale e fondi di investimento, mentre proseguirà la strategia di gestione attiva degli impieghi della raccolta diretta, mirata all’ottimizzazione del rendimento complessivo del portafoglio”.

Mentre “al comparto del transaction e digital banking, con particolare attenzione allo sviluppo in materia di incassi e pagamenti, sarà dedicato un nuovo settore operativo, con l’obiettivo di creare un polo d’offerta unico verso la clientela retail, business e pubblica amministrazione, assicurando il massimo livello di sviluppo e di integrazione, nonché il rafforzamento di un modello di servizio in grado di valorizzare i canali di distribuzione fisici di Poste Italiane, garantendo, al contempo, l’estensione della comunicazione mobile e del digitale”.

Il settore operativo dei servizi assicurativi “oltre a consolidare la posizione di leadership nel mercato Vita, sarà orientato a proseguire il percorso di penetrazione delle polizze Ramo III, garantendo trasparenza e massima aderenza ai bisogni della clientela. Proseguirà, inoltre, lo sviluppo di un modello integrato di offerta di servizi assicurativi”.

I risultati 2017, sottolinea ancora l’amministratore delegato di Poste Italiane, “costituiscono una solida base per il piano strategico, che verrà presentato il prossimo 27 febbraio a Milano. Confermiamo la distribuzione dell’80% dell’utile netto preliminare del 2017, corrispondente a un dividendo di 0,42 euro per azione, in aumento rispetto al 2016”.

Matteo Del Fante giudica “incoraggiante l’aumento dei ricavi nel comparto pacchi, segno – dice – della capacità dell’azienda di cogliere le crescenti opportunità dello sviluppo dell’e-commerce in Italia”. E’ un incremento che “mitiga il calo previsto dei ricavi per il settore postale, legato alla attuale diminuzione dei volumi di corrispondenza”.

Poste Italiane, sottolinea ancora l’A.d. del gruppo, “investe nell’innovazione e nel digitale. Un passo importante in questo senso è stato compiuto con la nascita della nuovo segmento ‘Pagamenti, Mobile e Digitale’ che offrirà soluzioni evolute di pagamento attraverso i canali di distribuzione di Poste Italiane fisici e digitali”.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other