Poste Italiane, joint venture con sennder per il trasporto merci su strada

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2020 12:25 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2020 12:25
Poste Italiane, joint venture con sennder per il trasporto merci su strada

Poste Italiane, joint venture con sennder per il trasporto merci su strada (Nella foto, Del Fante)

Joint venture tra Poste Italiane e sennder, gruppo europeo attivo nella digitalizzazione del trasporto merci su strada, per migliorare l’efficienza del trasporto su strada su grandi distanze del provider italiano.

L’obiettivo è anche coprire l’intero settore dei trasporti a carico completo e la movimentazione di colli e lettere tra tutti gli hub di smistamento e distribuzione di Poste Italiane.

La piattaforma digitale per il trasporto merci di proprietà sennder, spiega un comunicato, rappresenta una rivoluzione nella realtà europea del trasporto merci ed è specificamente ideata per il mercato dei trasporti a carico completo (Full Truck Load o FTL).

Il suo obiettivo è organizzare, registrare e ottimizzare le merci per il trasporto.

Lajoint venture neonata opera sotto il nome di “sennder Italia S.r.l.” e gestisce tutti i trasporti sul suolo italiano per la sennder GmbH. 

Grazie a questa joint venture la più estesa rete di spedizione d’Italia unisce le proprie forze con la piattaforma digitale per la gestione dei trasporti FTL a maggiore crescita.

La partnership consentirà a Poste Italiane di contare sul monitoraggio completo dei suoi mezzi tramite GPS, di adottare tecnologia operativa all’avanguardia e di ridurre le emissioni di CO2. Questo grazie all’impiego di veicoli con carburanti alternativi ed un maggiore sfruttamento.

La mossa garantirà a Poste Italiane un risparmio annuo superiore al 6% sulle spese annue per trasporti a carico completo pari a 100 milioni. 

Una maggiore efficienza e l’impiego di tecnologia all’avanguardia sono un pilastro fondamentale del programma strategico Deliver 2022 di Poste Italiane promosso dal ceo Matteo Del Fante. 

Il programma prevede l’unione tra ottimizzazioni interne e soluzioni esterne per affrontare al meglio le opportunità di mercato. In questa ottica, la chiave per il successo sta nel volume di ordini gestiti dalla piattaforma digitale di sennder che, grazie ad algoritmi avanzati, consente di minimizzare i chilometri a vuoto dei camion di Poste Italiane.

David Nothacker, ceo e co-fondatore di sennder GmbH, afferma: “La JV è un chiaro esempio di come la partnership tra l’operatore logistico italiano, con 158 anni di esperienza alle spalle, e la tecnologia all’avanguardia possa sbloccare sinergie e opportunità finora mai viste, sia per Poste Italiane sia per sennder. Sennder introduce comunicazioni basate su cloud e una tracciatura migliorata, assieme ad un’organizzazione più efficiente della mappatura logistica, in un’industria che ancora oggi si avvale prevalentemente di fatture spedite via fax o in formato cartaceo. Il nostro sistema di tracciamento GPS aiuterà Poste Italiane fornendo delle stime di arrivo con elevata precisione”.

Del Fante, ceo e General Manager di Poste Italiane, afferma: “Questa iniziativa rientra nell’ottica di una strategia più ampia da noi adottata, il piano Joint Delivery Model, e ha l’intento di modernizzare la nostra flotta e continuare ad ottimizzare la nostra catena del valore logistico, tramite soluzioni IT avanzate, efficienza dei costi di trasporto e la riduzione delle emissioni di CO2. Poste Italiane coniuga con successo l’innovazione interna con specifiche partnership di start-up rese possibili dalla sua nuova piattaforma informatica Open Innovation. Vediamo una chiara opportunità di svolgere un ruolo ancora più centrale nel mondo digitale dei nostri clienti fornendo innovazione”. (Fonte: Poste Italiane)