Poste Italiane lancia Tg Poste, la nuova voce che racconta l’Italia che cambia

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Settembre 2020 17:23 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2020 17:23

TgPoste, l’Ad di Poste Italiane Matteo Del Fante ospite negli studi

Tg Poste, la prima edizione andata in onda oggi alle ore 12. Tutti i giorni in diretta dai nuovi studi di Roma. Visibile dai dipendenti, dall’App NoidiPoste. A breve in streaming e negli uffici postali. 

Tg Poste è la nuova voce nel mondo dell’informazione.

Il telegiornale di Poste Italiane in onda da oggi per raccontare l’Italia che cambia.

La nascita del canale informativo risponde all’esigenza del Gruppo guidato dall’Ad Matteo Del Fante di proseguire la missione di presenza e vicinanza ai propri dipendenti anche nell’informazione e dal desiderio di raccontare ancora più a fondo il Paese che sta vivendo una fase di trasformazione epocale nella vita sociale e nell’economia.

Tg Poste andrà in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, alle 12 e sarà trasmesso in diretta dai nuovissimi studi di viale Europa a Roma, nella sede centrale di Poste Italiane.

Il telegiornale sarà visibile per i dipendenti on demand dalla Intranet aziendale o dalla app NoidiPoste ma a breve gli italiani potranno seguirlo in diretta streaming sulla sezione Postenews.it del sito Poste.it e sugli schermi degli uffici postali.

Tg Poste e la collaborazione con gli organi di informazione

La collaborazione con tutti gli organi di informazione sarà essenziale per il Tg Poste per portare all’interno dell’Azienda, a beneficio di tutti i dipendenti, il valore della conoscenza dei fatti e delle storie del nostro Paese.

“L’idea di dare vita al TgPoste come strumento di comunicazione diretto e su diversi canali di accesso – spiega Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane – è nata per rispondere all’esigenza crescente di informazione e di integrazione dei nostri dipendenti con il mondo dentro e fuori da Poste Italiane, soprattutto in una fase difficile come quella che stiamo attraversando”.

“Tg Poste – conclude Del Fante – rappresenta per noi anche la naturale evoluzione del processo di modernizzazione e digitalizzazione aziendale, grazie alle quali l’azienda sostiene la crescita e lo sviluppo del Paese”.

“In questo scenario di profonda trasformazione abbiamo ritenuto importante dare vita ad un nuovo strumento di comunicazione quotidiano – ha commentato Giuseppe Lasco, Condirettore Generale di Poste Italiane –.”

“Il nostro telegiornale fornirà le notizie più importanti dell’attualità e, al tempo stesso, parlerà di Poste Italiane, del nostro business ispirato ai principi di sostenibilità e centralità del cliente, mettendo in risalto le diverse realtà territoriali, i volti e le storie che raccontano lo strettissimo rapporto tra le donne e gli uomini di Poste con le loro comunità di riferimento e le istituzioni”.

Il telegiornale darà spazio a tutte le notizie di rilievo nazionale e internazionale integrandole con contenuti aziendali che permettendo alla redazione di parlare con il linguaggio del giornalismo di fatti e persone di Poste Italiane, offrendo così agli oltre 120 mila dipendenti e al Paese una conoscenza approfondita dell’azienda più grande e più capillare d’Italia.

Tg Poste offrirà contenuti esclusivi

Tg Poste offrirà contenuti esclusivi con gli strumenti propri del giornalismo: interviste, focus, analisi, reportage, approfondimenti finanziari dedicati ai mercati, all’andamento di Borsa del titolo Poste.

Ampio spazio sarà inoltre dedicato al racconto dei progetti messi in campo dall’Azienda per realizzare il proprio piano industriale e alle rubriche, dalla cultura al meteo, accanto alle storie dei dipendenti.

Del Fante: “in arrivo due nuovi maxi-hub per l’e commerce”  

Ed è di oggi la notizia che Poste Italiane triplicherà la capacità di consegne nell’e-commerce grazie all’inaugurazione di due grandi centri di smistamento a Roma e Milano.

A dirlo l’Ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante, intervistato da TGPoste, il nuovo telegiornale dell’azienda dei recapiti.
 
Rispondendo alla domanda di un portalettere che chiedeva cosa fosse in cantiere nel settore del recapito, Del Fante ha detto che “entro la fine dell’anno entrerà in funzione un grandissimo centro di smistamento nella zona di Roma e”.

Ancora Del Fante: “Nel primo trimestre del 2021, un centro di smistamento ancora più grande, più grande addirittura di quello di Bologna, a Milano”.

“Stiamo sostanzialmente triplicando la nostra capacità di smistare per avere più clienti, per avere più pacchi da portare e quindi consolidare la nostra leadership in questo spazio”.
 
L’Ad di Poste Italiane ha aggiunto che ci saranno novità importanti anche negli Uffici Postali.

“Verrà lanciata nelle prossime settimane la possibilità di spedire dagli uffici postali in maniera molto più semplice pacchi a familiari, amici e conoscenti”.

“Quindi sarà attivato un processo molto più agile e fluido di quella che tutti conosciamo essere un’esperienza a volte un pochino troppo laboriosa”.