Prato: nei primi 6 mesi dell’anno sequestrate 102 aziende cinesi

Pubblicato il 19 luglio 2010 17:14 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 17:25

prato sequestriMaxi sequestri di aziende cinesi a Prato: solo nei primi sei mesi del 2010 ne sono state sequestrate 102 su un totale di 184 controlli. In tutto sono 602 le imprese con titolare cinese controllate a Prato a partire dal settembre 2007. Nel corso degli ultimi sei mesi sono stati sequestrati 12.000 macchinari (poco meno di 4.000 nel primo semestre di quest’anno) e 102 immobili, nella quasi totalità stabilimenti industriali. I dati sono stati resi noti dall’assessore comunale alla sicurezza, Aldo Milone, durante un ‘tour’ in diverse zone della città per controllare lo stato degli immobili (97 fabbriche solo quest’anno) sequestrati da forze dell’ordine e autorità giudiziaria e resi inagibili sulla base di singole ordinanze del sindaco Roberto Cenni.

”Sono proprio le ordinanze a rendere efficaci i controlli che abbiamo intensificato non appena la giunta di centrodestra e’ entrata in carica – osserva l’assessore Milone – Adesso, appena veniamo informati di un sequestro, il sindaco firma l’ordinanza di inagibilita’. Negli anni passati, l’inagibilità veniva notificata a proprietari e conduttori dell’immobile anche a distanza di mesi” e l’attività delle aziende sequestrate, nel frattempo, riprendeva.

Durante i sopralluoghi compiuti questa mattina, ”abbiamo visto che nessuno e’ rientrato negli immobili, che spesso ospitano anche piu’ di un’azienda – riprende l’assessore – Uno stabilimento è anzi stato posto in vendita e in altri sono iniziati i lavori per mettere a norma, secondo le prescrizioni di tutti gli enti che partecipano ai controlli”.