Premi di produttività più alti: imposta agevolata fino a 3mila euro (da 2500)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Aprile 2014 10:13 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2014 10:13
Premi di produttività più alti: imposta agevolata fino a 3mila euro (da 2500)

Premi di produttività più alti: imposta agevolata fino a 3mila euro (da 2500)

ROMA – Premi di produttività più alti: imposta agevolata fino a 3mila euro (da 2500). La retribuzione collegata alla produttività nelle aziende private potrà essere più alta. Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, è da oggi operativo l’incremento dell’area di tassazione agevolata (imposta sostitutiva fissa al 10%) sui premi di produttività fino a 3mila euro  lordi (il limite era di 2500 euro lordi, ma, ricorda il Sole 24 Ore, in passato è arrivato anche a 6mila euro). Resta invariato il tetto massimo di reddito del dipendente  a 40mila euro, oltre il quale non può beneficiare della tassazione agevolata.

Così come, resta invariata l’aliquota del 10%, appunto l’imposta sostitutiva dell’Irpef e di tutte le addizionali regionali e comunali. Dall’entrata in vigore della norma (per quelle già firmate) o dal giorno della sottoscrizione della retribuzione agevolata ci sono 30 giorni perché gli accordi collettivi o aziendali formalizzino la richiesta da depositare presso le direzioni territoriali del Lavoro.