Il presidente di Google: “Italiani, imparate dal tassista di Mantova”

Pubblicato il 24 Maggio 2011 9:54 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2011 9:54

ROMA – Da Mountain View, California a Mantova. Dal colosso Google alla “formica” ladyblu.it, sito internet che sponsorizza un tassista della cittadina lombarda. Due realtà distanti anni luce, almeno quanto a fatturato e tipologia di attività. Ad avvicinarle, per un istante, è però il presidente di Google, Eric Smith, che martedì 24 maggio ha preso tastiera e pc per scrivere un messaggio chiaro al Corriere della Sera: “L’economia italiana che vuole diventare “new” impari dal tassista di Mantova”.

Ma chi è costui? Chi è il tassista additato a modello dal presidente di Google? Si chiama Federico Hofer e di lavoro trasporta soprattutto turisti in visita sul Lago di Garda. Una specializzazione diventata possibile grazie alla pubblicità online. Racconta Eric Schmidt: “Federico ha messo in piedi la sua attività nel 2009, facendosi conoscere grazie al sito web ladyblu.it”. Con la pubblicità online è stato breve: il suo nome, spiega il presidente, “ha cominciato a far capolino in tutte le ricerche nel settore taxi nell’area di Verona e gli affari si sono piano piano sviluppati”.

L’estate scorsa, per il tassista di Mantova è stato l’anno del grande salto: quello internazionale. Ora il suo nome compare anche nei motori di ricerca francesi, inglesi, tedeschi e olandesi. Chi da casa sua cerca di organizzare online un viaggio a Verona, prima o poi, si imbatte sulla pubblicità del tassista di Mantova. E spesso prenota una corsa.

“Molti analisti – spiega Eric Schmidt in conclusione della sua lettera – si incontreranno a Parigi nell’ambito del G8 per discutere di internet e di economia, ma saranno individui come Federico di Mantova a indicare il cammino da seguire”.