Prezzi delle case a picco a Londra: villa a Notting Hill venduta a 10 milioni meno del prezzo richiesto

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 luglio 2018 7:17 | Ultimo aggiornamento: 4 luglio 2018 22:17
Prezzi delle case a picco a Londra: villa a Notting Hill venduta a 10 milioni meno del prezzo richiesto

Prezzi delle case a picco a Londra: villa a Notting Hill venduta a 10 milioni meno del prezzo richiesto

LONDRA – Il mercato immobiliare londinese è in affanno, le ultime stime mostrano che i prezzi stanno calando più del 40% e infatti una delle più grandiose dimore dell’esclusiva zona di Notting Hill [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  è stata venduta a 10 milioni di sterline in meno rispetto alla somma iniziale richiesta.

La villa, che si affaccia su Pembridge Square, inizialmente era stata messa sul mercato a 35 milioni di sterline: è composta da otto camere da letto, ha una palestra, una spa e un “ascensore per le auto” in un parcheggio sotterraneo.

La lussuosa abitazione, che fu costruita da Francis Radford tra il 1849 e il 1864, comprende inoltre cinque sale ricevimento, due studi, nove bagni, una “cucina per il personale” e cinque stanze descritte come “guardaroba per gli ospiti”.

I recenti dati pubblicati a livello nazionale mostrano che i valori delle proprietà londinesi sono diminuiti dell’1,9% su base annua durante il trimestre primaverile.  In un anno, il calo dei prezzi ha visto crollare a picco il valore delle proprietà londinesi, con un ritmo mai visto dall’autunno del 2009, riferisce il Daily Mail.

L’ultimo indice dei prezzi delle case nel Regno Unito mostra che a Londra da nove anni la crescita dei prezzi delle case è molto rallentata, i prezzi delle abitazioni in centro sono in calo del 4% su base annua.
Le altre grandi città del Regno Unito stanno assistendo a un fenomeno contrario, con prezzi in aumento del 7% su base annua sia a Edimburgo che a Manchester.

Londra sta attualmente avendo il più grande esodo di residenti che si spostano in altre aree del Paese. Nel 2017, si sono trasferite 336.000 persone, nello stesso periodo 229.000 hanno preso invece la residenza: un deflusso netto di circa 107.000 abitanti.