Putin, l’amico russo di Berlusconi/ ‘La Ue deve aiutare l’Ucraina a pagare il gas russo, se no tagliamo i rifornimenti a tutti”

Pubblicato il 6 giugno 2009 17:31 | Ultimo aggiornamento: 6 giugno 2009 17:31

Il Cremlino sta aumentando le pressioni sull’Unione Europea affichè contribuisca ad aiutare l’Ucraina a pagare il gas russo che transita sul suo territorio, a quanto riferisce il Financial Times.

Il primo ministro russo Vladimir Putin ha avvertito che in caso di mancato pagamento da parte dell’Ucraina il transito del gas attraverso l’ex repubblica sovietica ora più vicina all’occidente che alla Russia ”potrebbe aver termine alla fine di giugno o agli inizi di luglio”.

Il mese scorso anche il presidente russo Dmitri Medvedev, durante un summit con la Ue, aveva a sua volta sollecitato gli europei dell’ovest ad aiutare l’Ukraina a saldare i suoi conti per il gas russo al fine di evitare problemi di rifornimento in Europa l’inverno prossimo.

Lo scorso maggio l’Ukraina si è impegnata a pagare entro sabato, ma Gazprom, l’azienda del gas russa, ritiene che la Naftogaz, l’azienda del gas Ukraina, sia insolvente.