Questione Sud/ Miccichè attacca Tremonti: “E’ un leghista, ama più il nord”. Il ministro dell’Economia: “Vorrei rifare la Cassa per il Mezzogiorno”

Pubblicato il 30 Luglio 2009 9:20 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 9:20

RO060309POL_0006Continua la polemica tra Gianfranco Miccichè e Giulio Tremonti. «Ho letto che Tremonti è offeso con me – ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio – mi dispiace. Io non l’ho mai insultato, ho solo fatto un’analisi reale: ho detto che è un ministro leghista che ama più il Nord del Sud».

Miccichè, sottosegretario alla presidenza del Consiglio e tra i più critici della politica del governo nel Mezzogiorno, ribadisce le sue critiche al ministro dell’Economia: «Che non ci sono soldi è un conto, che lui ritenga più urgente pagare le quote latte che finire una strada in Sicilia è un altro».

L’ex coordinatore di Forza Italia in Sicilia rivela che questa sera incontrerà Silvio Berlusconi per capire «cos’ha da dirmi e perchè ha incontrato alcuni ministri e non la Prestigiacomo». Miccichè assicura di non ambire a un ministero e osserva: «Non credo molto a questa cabina di regia, per cui spero che non esista. Il ministro dell’Economia e il presidente del Consiglio dovrebbero semplicemente ascoltare chi ne capisce di Sud, e poi sicuramente farebbero le scelte migliori».

Intanto Tremonti aveva detto di voler «rifare la Cassa per il Mezzogiorno». «Uno strumento di pianificazione – ha spiegato il ministro – dal centro di investimenti sistemici e realizzati con la appropriata strumentazione finanziaria. L’Italia è una realtà duale, troppo e troppo a lungo divisa».