Quiz: più ricco l’americano o l’italiano medio? Chi ha 142mila dollari in tasca?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Giugno 2020 11:09 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2020 11:09
Consumi e ricchezza, foto d'archivio Ansa

Quiz: più ricco l’americano o l’italiano medio? Chi ha 142mila dollari in tasca? (foto d’archivo Ansa)

ROMA – Quiz, mettiamola in forma di quiz: chi è più ricco, l’americano o l’italiano medio? Attenti a come vi vien naturale e spontaneo rispondere, potreste sbagliarvi anche sapendo qualcosa di economia.

QUIZ ECONOMICO E SOCIALE

Dunque, gli Usa come nazione sono decisamente più ricchi dell’Italia come nazione. Non c’è dubbio, non c’è partita. Quindi se dividiamo la ricchezza complessiva per il numero degli abitanti, allora per gli Stati Uniti viene un numero decisamente superiore a quello che viene se facciamo la stessa operazione per l’Italia.

La ricchezza media pro capite negli Usa è maggiore di quella pro capite in Italia. Ripetiamo: prendere ricchezza complessiva del paese e dividere per abitanti, la media statistica vede Usa battere non di poco Italia. Quindi americano medio più ricco dio italiano medio? No e non stupitevi di questo no.

Una cosa è la ricchezza pro capite, cioè supponendo che la ricchezza complessiva venga divisa in parti teoricamente uguali tra gli abitanti. Altra è ben diversa cosa è la ricchezza mediana.

RICCHEZZA MEDIANA

Ricchezza mediana è quella di un cittadino che stia alla esatta metà della scala della ricchezza nazionale, cioè metà dei suoi concittadini sta sotto di lui quanto a ricchezza, l’altra metà sopra di lui. E qui Italia batte di gran lunga Usa: il cittadino mediano italiano ha in tasca 142 mila dollari che il cittadino mediano americano se li sogna.

Accade perché negli Usa le diseguaglianze di reddito e ricchezza sono molto più ampie di quelle in Europa e in particolare in Italia. Significa che la concentrazione di ricchezza è negli Usa massicciamente concentrata in porzioni relativamente piccole della popolazione. In Europa e in Italia al contrario la forbice patrimoniale e reddituale, pur crescente, è a minor raggio di apertura. E comunque incomparabile con quella Usa. 

Usa paese ricco, molto ricco con molti, moltissimi cittadini che ricchi non sono, anzi neanche agiati e per nulla sicuri redditualmente e patrimonialmente. Europa e ovviamente Italia paesi molto meno ricchi degli Usa, anzi paesi talvolta se non certo poveri di sicuro indebitati abitati però da cittadini protetti da sistema di welfare ma anche da una geografia della distribuzione della ricchezza di cui noi stessi spesso non abbiamo esatta percezione.

L’Italiano mediano, quello che a ricchezza sta a metà esatta della popolazione, è più ricco e di non poco del suo omologo americano. A dirlo non ci si crede, ma a guardare nei conti in banca e nel risparmio privato di americani e italiani ti passa, un po’ a sorpresa, ogni dubbio che sia proprio così.