Rc auto, consumatori protestano: "Il governo non vuole intervenire"

Pubblicato il 25 Aprile 2012 15:24 | Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2012 16:15

ROMA, 25 APR – ''Siamo di fronte ancora una volta alla volonta' di non intervenire in un settore dove invece ce ne sarebbe proprio bisogno alla luce di incrementi tariffari che solo nell'ultimo triennio sono arrivati al 32%, pari a 311 euro annui in piu', e che negli ultimi 10 anni hanno invece subito impennate di circa il 100%''. Lo affermano Adusbef e Federconsumatori commentando la nuova interpretazione che il ministero dello Sviluppo ha dato della norma sulla tariffa unica nazionale contenuta nel dl liberalizzazioni.

''Anziche' aiutare le compagnie si aiutino i cittadini attraverso verifiche e controlli, norme per una maggiore competitivita' di sistema, obblighi a contrarre. Tutto cio' – sostengono le associazioni – per calmierare le tariffe cosi' esose da comportare fenomeni diventati rilevanti quali la fuga dalla assicurazione obbligatoria e l'utilizzo di contrassegni falsi''.