Rcs: in 9 mesi perdite 126 mln, mol passa in positivo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Novembre 2015 10:25 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2015 10:25
Rcs: in 9 mesi perdite 126 mln, mol passa in positivo

Rcs: in 9 mesi perdite 126 mln, mol passa in positivo

MILANO – Nei primi 9 mesi del 2015 Rcs ha registrato una perdita netta di 126,4 milioni di euro e ricavi per 743 milioni di euro, in flessione del 3,7% rispetto al 2014. Migliora il margine operativo lordo prima degli oneri non ricorrenti a 17,4 milioni (da 9,2) e passa in positivo il mol post oneri non ricorrenti, per 4,5 milioni (-17,9 milioni un anno fa). La perdita netta sale a 126,4 milioni, di cui 33,8 relativi alle attività dismesse e in via di dismissione, contro il rosso di 93,1 milioni un anno fa. L’indebitamento netto si attesta a 500 milioni di euro.

Escludendo le attività destinate alla dismissione e dismesse le perdite nette nei 9 mesi si attestano a 92,6 milioni, sostanzialmente in linea con lo scorso anno. I ricavi digitali, pari a 113 milioni nei 9 mesi, rappresentano oltre il 15% dei ricavi totali di Rcs e segnano una crescita del 3,3%. I ricavi diffusionali si attestano a 323,8 milioni (-10,6 milioni). Ma Media Italia segna una crescita del 2,3% a 219,9 milioni (379,8 milioni i ricavi complessivi dell’area, -1,2%). I ricavi pubblicitari scendono di 14 milioni a 327,5 milioni, principalmente per l’andamento di Media Italia (-5,3%9 ma per un confronto che viene anche penalizzato dall’effetto lo scorso anno dei Mondiali di calcio escludendo il quale e al netto dei ricavi legati a Expo, il calo si attesterebbe a 6,4 milioni.

Media Italia segna un ebitda positivo di 29,9 milioni e in miglioramento di 1,8 milioni. Media Spagna segna un ebitda negativo per 2,3 milioni, rispetto al dato negativo di 21,5 milioni un anno fa. Quanto alla posizione finanziaria, si segnala che il flusso di cassa generato dalla gestione tipica corrente è in miglioramento di 35 milioni e in sostanziale pareggio. Rispetto all’evoluzione prevedibile della gestione, Rcs prevede nel quarto trimestre ricavi stabili con un ebitda in miglioramento.

Nell’intero 2015 si attende ricavi consolidati in flessione del 3% e un ebitda consolidato ante oneri non ricorrenti a perimetro omogeneo in crescita sia in valore assoluto sia in termini di redditività, attesa al 7% dei ricavi. Quanto alla posizione finanziaria netta è prevista per fine anno in ulteriore miglioramento. Nella nota sui conti Rcs evidenzia come ad ora il totale degli asset no core ceduti da Rcs tra il 2013 e il 2015 ha superato i 191 milioni, cui andranno aggiunti i proventi della cessione Rcs Libri.