Redditi: i milionari in Italia sono 796

Pubblicato il 5 Settembre 2011 10:07 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2011 10:07

MILANO – I ricchi? Secondo le cifre ufficiali, quelle delle dichiarazioni dei redditi, non sembrano abitare in Italia. A dichiarare oltre un milione di euro l’anno, infatti, sono appena 796 persone. Decisamente poche per un Paese che, come scrive sul Corriere della Sera Francesca Basso, è una “delle più grandi economie d’occidente”.

Eppure, anche abbassando l’asticella del reddito, la forbice dei dichiaranti non si allarga poi troppo: a dichiarare  500 mila euro, compresi i milionari, sono 4.437 persone su 41 milioni di contribuenti. Ovvero lo 0,01% del totale. Cifra “sospetta” davanti alla quale il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, parla di anomalia tutta italiana e traccia la sua ricetta: “Passare dalla repressione alla prevenzione”. Gli industriali e gli imprenditori, che domenica lo hanno ascoltato al Forum Ambrosetti di Cernobbio, sono critici. Ma il ministro è convinto che le nuove misure rappresentino un ” cambiamento fondamentale nella strategia di contrasto all’evasione, in modo da convincere a dichiarare un po’ di più, in un Paese in cui chi dichiara più di 500 mila euro sono 3.641 persone e oltre 1 milione sono 796″.

Il governo aveva pensato alla strategia dell0 “sbatti l’evasore in prima pagina” ovvero al  rendere pubbliche online le dichiarazioni dei redditi. Idea bocciata, però, anche dal garante della privacy. Ne resta così una versione edulcorata, quella secondo cui, come spiega il Corriere della Sera,  “i Comuni potranno pubblicare sui loro siti i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi, ma per aggregati, categorie di soggetti, senza dunque un’identificazione esplicita del contribuente”. Niente nomi, insomma. E quindi addio all’ipotesi del “controllo del vicino di casa”.