Reddito di cittadinanza: Isee sarà precompilato, scadenza prorogata al 31 dicembre 2019

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2019 10:15 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 14:18

Reddito di cittadinanza: Isee sarà precompilato, scadenza prorogata al 31 dicembre 2019

ROMA – Fondamentale per certificare che si è in possesso dei requisiti per ottenere il reddito di cittadinanza (ma anche altre agevolazioni, come la procedura di saldo e stralcio dei debiti fiscali), l’Isee, cioè l’indicatore della situazione economica equivalente, cambia scadenze per la presentazione e formato, nel senso che sarà già precompilato.

Chi aveva fatto domanda nel 2018 deve sapere che è scaduto il 15 gennaio 2019. Per le nuove richieste, l’Isee scadrebbe il 31 agosto 2019, ma la bozza del decreto sul reddito di cittadinanza sposta questa data al 31 dicembre 2019, concedendo quindi quattro mesi di validità supplementari.

Per facilitare le operazioni dal prossimo 1° settembre l’Isee sarà precompilato, cioè sarà l’Inps a riempire le caselle dedicate. Segnala Valentina Melis sul Sole 24 Ore che “chi intende farsi elaborare l’Isee, dovrà esprimere all’Inps (anche tramite Caf) il consenso preventivo al trattamento di una mole consistente di dati sulla propria famiglia, incluse le informazioni su saldi e giacenze medie del patrimonio mobiliare comunicate da banche, Poste e intermediari finanziari all’agenzia delle Entrate. Questo per rendere possibile all’Istituto di precompilare la Dsu, la dichiarazione sostitutiva unica che serve a chiedere l’Isee”.