Reddito di cittadinanza, Flavio Briatore: “Una follia, al Sud la gente non ha voglia di lavorare…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2018 18:54 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2018 18:54
Flavio Briatore

Reddito di cittadinanza, Flavio Briatore: “Una follia, al Sud la gente non ha voglia di lavorare…”

ROMA – Dal reddito e pensione di cittadinanza alla prima fase della flat tax e al superamento della legge Fornero. Sono alcuni dei principali punti della Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, approvata dal Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Giuseppe Conte e del ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria.

Progetto mastodontico, da diverse parti contestato per il suo impatto nel lungo periodo sulle nuove generazioni e che adesso incassa un’altra bocciatura eccellente, quella di Flavio Briatore che entra a gamba testa. “Al Sud la gente già non ha voglia di lavorare, dare anche un reddito di cittadinanza sarebbe una follia, dice. Se adesso danno pure un reddito di cittadinanza, questa mi sembra una follia vera. Per me è una follia perché paghi la gente che sta sul divano. Sul divano ci sono già gratis, poi addirittura li paghi. Prenderanno il divano a due piazze. Investimenti in Meridione? Ci sono difficoltà enormi “.

Poi continua: “E la gente non ha voglia. Chi aveva voglia è andato fuori dal Sud», ha detto l’imprenditore ed ex manager della Formula 1.Quando abbiamo avuto la possibilità di avviare un’attività a Otranto, nel nostro gruppo c’erano diversi pugliesi. Abbiamo dato la possibilità di tornare, ma nessuno ha voluto. Rimane chi non si sbatte molto per trovare un lavoro, se adesso danno anche il reddito di cittadinanza è finita”, sostiene ancora Briatore che tuttavia ha fiducia nel nuovo governo. 

E ancora: “Mi sembra ci sia molto entusiasmo – afferma Briatore -. Mi sono simpatici sia Salvini che il grillino, lasciamoli fare. Faccio il tifo per loro, certo. Come dovrebbero fare tutti. Su immigrazione e fisco sto con Salvini. Ha ragione quando dice che i clandestini bisogna bloccarli prima che arrivino. Bisogna bloccare i barconi, ormai sappiamo da dove partono. Investire e creare posti di lavoro lì”. 

Quindi conclude: “La flat tax è da fare subito, immediatamente, subitissimo. Se premia i ricchi va bene perché vuol dire che se uno risparmia con la flat tax, investe più nell’azienda, crea più posti di lavoro”.