Economia

Reddito medio famiglie italiane, secondo te? 2.500 al mese dice Istat

reddito-medio

I dati dell’Istat sul reddito medio delle famiglie italiane (foto Ansa)

ROMA – Reddito medio delle famiglie italiane, secondo te quant’è? Medio, cioè come per ogni media accade che moltissimi, la maggioranza, stanno sotto. E molti stanno sopra e così si arriva alla cifra appunto media. Ma secondo te cittadino, secondo quella che potremmo chiamare la percezione media della gente, quanto porta a casa una famiglia italiana in media a fine mese?

L’Istat dice un filo sotto i 30 mila euro l’anno, quindi 2.500 euro al mese. E’ questo il reddito medio delle famiglie italiane. Medio, val la pena di ricordare che molte famiglie sono sotto. E molte sopra questa soglia di reddito. Anzi, le famiglie che sono sotto sono più numerose di quelle che stanno sopra. Perché, man mano che il reddito cresce per così dire si addensa. Cioè quelle famiglie che stanno sopra la media di reddito tendono a risultare molto sopra. Al contrario quelle che stanno sotto la media di reddito stanno poco sotto. Il risultato combinato è più famiglie sotto la media, meno famiglie sopra la media e reddito medio 2.500 al mese.

Per essere ancora più precisi la metà delle famiglie italiane sta tra i diecimila e i trentamila euro di reddito annuo. Il 18 per cento e passa sta tra i trentamila e i settantamila. Uno scarso tre per cento sta sopra i settantamila annui. E un 24 per cento sotto i diecimila annui.

Quel che da tempo si indica come la concentrazione del reddito disponibile e/o aumento della diseguaglianza economica. Qualcosa che sta caratterizzando le economie e la società civile di tutti i paesi europei e del Nord America. Non così in Asia, Africa, America latina. Qualcosa che manda in affanno le democrazie parlamentari e, si sostiene, possa alla lunga recar danno anche allo stesso meccanismo dell’economia capitalista.

Quindi secondo l’Istat gli italiani a rischio povertà, a rischio non poveri, sono più di quanti non fossero anni fa. Proprio perché aumentano le famiglie sotto il reddito medio e quindi aumenta il rischio.

Contemporaneamente però, e non  sembri una contraddizione perché la realtà è sempre complessa, il reddito medio delle famiglie italiane è aumentato nei due anni dal 2.014 al 2.016. E’ aumentato dell’1,8 per cento che non è pochissima cosa. Quindi è vero anche qui, anche in tasca agli italiani, che la crisi è almeno finita. Anche nelle tasche degli italiani va un po’ meglio negli ultimi due anni. Ed è vero allo stesso tempo che aumentano le famiglie italiane sotto media e quindi quelle che si sentono penalizzate.

Post scriptum: nessun dubbio che questa dell’Istat sia fotografia professionale fedele ed esatta della società italiana sulla base dei dati. Domanda: tra i dati portanti dell’analisi ci sono anche le dichiarazioni, non proprio fedelissime, dei redditi degli italiani? Nel caso la fotografia è professionale e fedele, ma i fotografati si sono fatti il trucco mettendosi in posa. Quindi foto esatta di una mappa sociale sbagliata.

To Top