Economia

Renzi, Blair: “L’Europa con lui”. Fitch: resta outlook negativo

Renzi, Blair: "L'Europa con lui". Fitch: resta outlook negativo

Renzi, Blair: “L’Europa con lui”. Fitch: resta outlook negativo

ROMA – L’outlook per l’Italia rimane negativo per le incertezze politiche. Lo scrive Fitch, secondo cui Matteo Renzi “avrà probabilmente le stesse difficoltà del suo predecessore” nel “fare le riforme che rilancerebbero la crescita e la competitività economica dell’Italia”. Ma secondo l’ex premier britannico, Tony Blair, al quale Renzi è spesso stato paragonato, e al quale lui stesso dice di ispirarsi, “ce la farà”. Anzi, aggiunge Blair ”l’Europa ha bisogno che l’Italia assuma il ruolo di leadership che le compete, e i leader europei dovrebbero sostenere compatti Matteo mentre si assume la responsabilità per il futuro del suo Paese”.

Intervistato dall’Ansa, l’ex premier britannico, spiega: “Le sfide sono assolutamente formidabili, ma Matteo ha il dinamismo, la creatività e la forza per farcela, con la combinazione di realismo e idealismo necessari per i tempi che viviamo”.

Di tutt’altro avviso gli analisti di Fitch, secondo i quali le prospettive non sono affatto rosee: la crescita potenziale dell’Italia rimane “debole”. Servono, scrive l’agenzia di rating, “riforme strutturali in grado di aumentarla un fattore positivo per il profilo di credito, così come una ripresa sostenuta che aiuti il consolidamento dei conti”.

Le dimissioni di Letta e la sua sostituzione con Renzi ”evidenziano la volatilità della politica italiana”, scrive l’agenzia. E non manca di sottolineare che Renzi sarà il ”quarto premier da novembre 2011”. A causa delle ”incertezze sulla durata del governo e la sua capacità di portare avanti le riforme, l‘outlook resta negativo con rating a BBB+ ”.

To Top